Manfredonia
"E' volontà manifesta dal governo difendere il comparto ittico e il lavoro dei pescatori italiani"

Pesca. Melchiorre “Ma i sindaci del PD non dovevano proteggere le marinerie?”

L’onorevole Viviani si è impegnato, come già aveva promesso in un incontro avuto precedentemente, a modificare in tempi rapidi l’Art. 39 della legge n. 154/2016


Di:

In data 6 febbraio 2019 la dirigente provinciale lega Patrizia Melchiorre, il segretario cittadino Antonio Novelli e il segretario della Cisl fai pesca Alberto Gatta hanno accompagnato la delegazione dei pescatori ricevuta da Lorenzo Viviani, deputato della Lega e capogruppo della commissione Agricoltura già stato sul territorio, e dal sotto segretario al MIPAAF con delega alla pesca l’On. Franco Manzato.

L’onorevole Viviani si è impegnato, come già aveva promesso in un incontro avuto precedentemente, a modificare in tempi rapidi l’Art . 39 della legge n. 154/2016 . Il parlamento italiano ha la possibilità di esprimersi auspicando un iter legislativo in commissione anche attraverso un esame in sede legislativa, con l’accordo di tutte le forze politiche presenti in Parlamento per abbreviare i tempi di approvazione delle modifiche della suddetta legge.

A tal proposito – dice la Melchiorre – è stata calendarizzata in commissione Agricoltura alla camera dei deputati una proposta di legge di riforma del settore ittico a prima firma dell’Onorevole Giuseppe L’Abbate, che tra le tante cose una volta approvata supererà il regolamento sanzionatorio previsto nella legge N. 154/2016. Dal canto suo il sottosegretario onorevole Manzato ha rassicurato i presenti che sarà portata avanti in sede europea la modifica del regolamento europeo 1967 /2006.

Perché è volontà manifesta dal governo difendere il comparto ittico e il lavoro dei pescatori italiani. Infine ha annunciato ai presenti la volontà di riformare il settore ittico anche con modifiche relative al Welfare come la CISOA , allo scopo di garantire un ammortizzatore sociale strutturato a consolidare nel tempo a favore del settore pesca, allo scopo anche di avviare ai ritardi ingiustificati vini dei pagamenti del fermo biologico. Mentre – dice la Melchiorre, dirigente provinciale della lega – ai sindaci del PD che chiedono al ministro di fare cose che sanno benissimo che non può fare, come dire alla capitaneria di non rispettare la legge . Vi ricordiamo che il regolamento sanzionatorio che lessa con dei verbali sproporzionati e terrificanti perché parliamo di cifre che arrivano fino a 150.000 € nella peggiore delle ipotesi, fatto dal governo: PD, Renzi e Martina.

Quando hanno fatto questo regolamento dov’erano i sindaci del PD? Vi ricordiamo che il regolamento sanzionatorio che lessa con dei verbali sproporzionati e terrificanti perché parliamo di cifre che arrivano fino a 150.000 € nella peggiore delle ipotesi, fatto dal governo: PD, Renzi e Martina.

Quando hanno fatto questo regolamento dov’erano i sindaci del PD ? Quando dovevano proteggere le marinerie dov’erano… Invece di fare rispettare i diritti dei pescatori? Invece la lega cioè, sempre pronta ad ascoltare, sempre pronta sia livello peritoneale perché ai pescatori gli abbiamo accompagnati noi nei nostri parlamentari appena c’è stata data la possibilità sia il sottosegretario Manzato sia l’On . Viviani hanno ricevuto la delegazione dei pescatori. Conclude la Melchiorre dirigente provinciale della Liga dicendo che la lega è sempre pronta a servizio di tutti cittadini.

(Nota stampa)

Pesca. Melchiorre “Ma i sindaci del PD non dovevano proteggere le marinerie?” ultima modifica: 2019-02-12T19:40:16+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
23

Commenti

  • Chi vivrà vedrà


  • Bufanella Nuova

    Ha stato il PD.


  • Anonimo

    Perché il PD ha mai tutelato qualcuno pensa solo ed esclusivamente ai c…. Suoi


  • La Qualunque

    La Qualunque: vi darò la pesca del bianchetto e del rossetto con rete a strascico , farò pescare a tutti sotto costa con rete maglia stretta ,abolirò la 154 ,avrete il fermo biologico prima di farlo, tutto sarà legale e se non basta farò la moltiplicazione dei pesci e del pane. (Cetto La Qualunque)


  • Duosiciliano Patriottico

    “Ma i meridionali ascari colonizzati mentali che votano e sostengono la Lega non dovrebbero tornare nelle fogne dalle quali provengono?”

    Risposta al titolo dell’articolo.

    P.S. No, non sono del “PIDDI!!!11!!1”, né di nessun altro partito/movimento a voi noto, quindi a cuccia, grullo-legaioli


  • Anonimo


  • Lady Oscar

    Gentile Sig.ra Patrizia, poiché si chiede dov’era il PD, le rispondo subito: insieme a lei a Roma. Il segretario della Cisl fai pesca, Alberto Gatta, che ha accompagnato la delegazione dei pescatori con lei è un dirigente PD.
    Prima di fare comunicati pro Lega, si informi meglio.
    A meno che non siano comunicati pro Liga…
    Hola


  • Bufanella Nuova

    Ragazzi niente insulti..rispettiamo le scelte di ognuno..non c è bisogno di offendersi.
    Zecche rosse, pidocchi, lecchini, fate schifo.

    Impara..consentimi di dirtelo..che chi offende è gia in difficolta di suo.

    ahahahahahahahahahahaahhahahhahahahahaha


  • cangiabandiere

    Il segretario della csl ha ancora la tessera del PD ?


  • Rosaria Quitadamo

    Andare contro al PD in questa fase può favorire tutti, in ottica di far sparire i 5 stelle dalla circolazione.

    Continuiamo ad insultare tutti il PD (che non ha alcun potere ed in questa fase non conta nulla), fino a quando tutti i voti dei grilloidi non saranno passati alla lega (sarà un travaso naturale visto l’incapacità e le gaffe grillloidi che vengono fuori quotidianamente).

    Lasciamo governare per un pò solo il centrodestra, per dare il tempo alla parte moderata e civile del paese di riorganizzarsi.

    Con le questioni della TAV (con cui la maggioranza degli italiani è d’accordo) e del NO all’autorizzazione a processare Salvini (parte del loro elettorato ha già iniziato ad insultarli), i grilloidi prenderanno un’altra bella mazzata, manca poco alla loro estinzione.


  • antonella

    Che commenti in questi forum, si spazia dal pdiota che biascica a cavolo per dovere di tessera…al sinistrato rimasto orfano di leccatina…ai commentatori del club “anonima decerebrati locali” …per arrivare ai sofismi di nostalgiche della riesumazione ad oltranza di forme cadaveriche , roba da, ai confini della realtà….e non mancano certamente i commenti di spioni e stolker che attenzionano il profilo, con interesse morboso… Contenti voi!
    Riprendendo le fila dell’articolo, i pescatori hanno scioperato per le dure condizioni imposte dalla comunità europea..ma anche per la famosa legge 154 del 2016..voluta fortemente dal pd..approvata nel 2016 dal governo renzi votata dal pd..FI e lega ciò detto è
    Giusto per la cronaca, per mettere la responsabilità in capo a chi le ha e poi corre a farsi la faccia bella. … i pescatori non si facciano prendere in giro..oltre, voglio dire a questi pavidi commentatori dai mille nick..cercate di avere rispetto per i pescatori e i problemi che li riguardano..i vostri commenti inutili, fateli in altre sedi.


  • Luisa

    Impara..consentimi di dirtelo..che chi offende è gia in difficolta di suo.

    Ma davvero la bufalona, che lancia insulti come se piovessè, ha avuto il coraggio di scrivere questa cosa?
    Incredibile😁😅😄😆

    Adesso difende i pescatori, forse, avrà qualche interesse personale al riguardo…chissà 😆😅😂


  • VIVA SALVINI

    Dopo ever eliminato i pdioti anche i grilloidi hanno i giorni contati.

    La minestra si stà cucinando a fuoco lento, ci stiamo mangiando o grilletti al ritmo di più di un punto in percentuale al mese.
    A breve (dopo le europee) il capitano staccherà la spina al governo, eliminerà i giggini incapaci scappati di casa a 5 stelle e farà finalmente un governo serio.

    L’Italia sarà verde dalle alpi alla sicilia.

    Stay tuned.


  • Franco

    Mentre si finge di lamentare e denunciare la diseguaglianza di reddito, questo governo, ripeto, questo governo di rumorosi pagliacci grilloverdi si prepara a separare le Regioni ricche da quelle più bisognose. Sancendo definitivamente i fossati e condannando il Sud.
    Bye bye Italia.


  • Giovanni

    Il Sud che ha votato Lega o M5S sarà ripagato con la secessione. Questo Governo il 15 febbraio firmerà lo spaccaItalia, isolando economicamente il Paese da Roma in giù.
    Nessuno ne ha parlato, doveva passare in sordina tra un post su Sanremo ed uno sulla nutella.

    Informatevi, ci stanno fregando.

    Lo SPACCAITALIA non deve passare.


  • Bufanella Nuova

    PROMEMORIA

    Ragazzi niente insulti..rispettiamo le scelte di ognuno..non c è bisogno di offendersi.

    1 – Rosicate,
    2 – prode il sedere (sarebbe prude, ma vabbè),
    3 – zecche rosse,
    4 – pidocchi
    5 – lecchini,
    6 – pomata,
    7 – malox,
    8 – é colpa del sindaco
    9 – é colpa del Pd,
    10 – è colpa Renzi

    Il programma politico di Manfredonia Vecchia in 10 punti.
    Come potete vedere, ricchissimo di idee e molto costruttivo.

    Tutti gli iscritti a Manfredonia Vecchia sono tenuti a condividere tutti i giorni su facebook i suddetti punti.

    Tra un post e l’altro sono consentiti:
    1- post contro gli immigrati
    2- auguri (per festività e ricorrenze varie)
    3- foto di dolci e pietanze varie
    4- gigginate varie ed eventuali

    Impara..consentimi di dirtelo..che chi offende è gia in difficolta di suo.

    Parola d’ordine
    “Violeza”.

    Dognità


  • Fabio

    I politici sono persone perbene.
    Se hanno promesso vedrete
    Tutto faranno fuorché realizzare
    I propositi di campagna elettorale.
    È come la storia del paese dei balocchi.
    Non esiste.
    I veri politici non esistono più.
    Come le strette di mano.
    Oggi? solo mestieranti di stregoneria politica.

    Grazie Redazione.


  • antonella

    Cari 5stelle, non avete capito nulla!”

    Il Movimento 5 Stelle risolve i problemi o fa di tutto per risolverli e la Lega, con tutto il centrodestra, stravince in Abruzzo… Per il vostro bene ragazzi, tenetevi tutto ciò che vi spetta, non donate più niente a nessuno, riprendetevi i 98 milioni donati alle piccole imprese, lasciate che la gente vada in pensione a 80 anni, aumentate le tasse, l’IVA, fate la TAV, il TAP, trivellate tutti i mari d’Italia, inquinate con discariche, tenetevi i vitalizi, le pensioni d’oro, tanto il popolo sceglierà sempre i delinquenti, quelli che fanno crollare i ponti, quelli che tengono il Sud nella miseria, i disonesti e i corrotti.

    Voi non meritate la merda gratuita che tutti i santi giorni, giornali e TV servi del sistema, scaricano su di voi. Nessuno vi merita. Fatevi i cazzi vostri, divertitevi, godetevi la vita, organizzate cene da 6.000, da 8.000 e 10.000 euro, esagerate, fottetevene dei poveri, ritirate il reddito di cittadinanza, fottetevene dei pensionati, dei disabili, dei precari, andate al teatro, in crociera, tenetevi tutto lo stipendio e con i soldi dei cittadini compratevi ville, macchine di lusso, aerei privati come fanno questi politici a cui la gente continua a regalare montagne di voti. Fatevi rispettare! Perché è così che in Italia si vive per essere rispettati. Lasciate da parte l’onestà, scrollatevi di dosso tutti i vostri sani principi, perché solo così la gente che va in piazza con i sindacati a contestarvi, vi potrà accettare. Il vostro è un aiuto non richiesto. Ci sono tantissimi italiani che preferiscono rimanere sommersi nella fogna, perché amano la FOGNA così come i porci amano il fango… mandateli a quel paese, una volta per tutte!


  • Valeria

    Cara Antonella, il tuo commento è pieno di ideologia.

    E ti rispondo parlando anche di ideologia, lasciando perdere quello che stanno “combinando” a livello economico.

    Ho seguito per molto tempo i 5 stelle, ci credevo, erano diversi, o almeno era quello che dicevano e avevano fatto credere.
    Li seguivo nelle piazze, urlavano che erano per i parlamentari sufficienti 3-4 mila euro al mese, e che la prima cosa che avrebbero fatto sarebbe stata quella di tagliare gli stipendi.
    Di Maio diceva lo avrebbe fatto al primo consiglio dei ministri. Tu hai visto qualche taglio?

    Restituiscono parte dello stipendio?

    Lo fanno per 3 motivi.

    Primo motivo, sono obbligati (contratto firmato) dalla Casaleggio associati.
    Nonostante molti questo hanno anche provato ad imbrogliare, sono stati beccati.

    Secondo motivo, per propaganda.
    Se fai delle opere buone e ti metti ad urlarlo ai 4 venti vuol dire che lo fai per avere un tornaconto.
    In tanti si sono tagliati lo stipendio (pensa, lo ha fatto anche il sanguisuga Mario Monti), ma lo hanno fatto in silenzio, non hanno usato la cosa per farsi pubblicità.

    Terzo motivo, lo stipendio è da favola.
    Facile per chi guadagna 17 mila euro al mese donare 3-4 mila euro.
    Prova a chiedere in giro, fai la domanda…ti faccio guadagnare 17 mila euro al mese, però ne devi donare 4mila. Solo un pazzo direbbe di no.

    I 5 stelle sono casta come tutti gli altri, articolo del fatto quotidiano (giornale amico dei 5 stelle) di 2 giorni fa.
    Voli di Stato, 120mila euro per catering e vino: il cambiamento non decolla.
    https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/02/13/voli-di-stato-catering-e-vino-il-cambiamento-non-decolla/4968453/

    Senza parlare dei rimborsi (che non sono rendicontati) attraverso i quali recuperano tutto quello che hanno “donato” (sono stati costretti a donare).

    All’inizio erano partiti con la favoletta della trasparenza e rendicontavano tutto, adesso incassano tutto.

    Tre milioni di euro in pranzi e cene, 10 milioni per gli alloggi. Ecco tutti i rimborsi dei parlamentari 5 Stelle

    https://notizie.tiscali.it/politica/articoli/rimborsi-5-stelle/

    Dicevano mai con la lega e sono al governo con loro.
    Chiamavano le liste civiche “accozzaglie”, Di Maio ha appena aperto alle liste civiche.
    Notizia di oggi, anche la favoletta dei 2 mandati è agli sgoccioli.

    Dicevano ci si difende nel processo, e non dal processo, e adesso si preparano a Salvare Salvini dal processo.

    E delle dirette streaming vogliamo parlarne? Una volta ti sei arrabbiata perchè il comune di Manfredonia non ne ha trasmessa una. Dove sono finite le dirette streaming che ci avevano promesso?

    Tutte bugie.

    Con me hanno chiuso, non andrò mai più a votare.


  • Enrico

    Christophe Chalençon, uno dei leader dei gilet gialli incontrato da Di Maio e Di Battista, minaccia una vera e propria guerra civile in Francia.

    Che belle alleanze vogliono stringere quei due fenomeni decerebrati dei 5 stelle.

    Incapaci e pericolosi, questi sono i grillini.

    Da ora in poi voterò sempre Salvini, spero si liberi presto di questi buoni a nulla che stanno affossando l’Italia.


  • Paolo Ciociola

    Ma come ci si può fidare di un uomo politico che prima chiede l’impeachment del presidente della Repubblica, poi annuncia in tv una denuncia in Procura per la presunta “manina” e infine va a incontrare i gilet gialli in Francia,
    per poi fare sempre marcia indietro, sempre?!
    Un buffone, questo è giggino Di Maio.
    Le mancette delle restituzioni può anche tenersele, l’Italia ha bisogno di gente seria e preparata, non di pagliacci.


  • Mai più 5 stelle

    La prossima settimana il Movimento 5 Stelle voterà al Senato contro l’autorizzazione a procedere della magistratura nei confronti di un politico, il loro alleato di governo Salvini.

    Chiunque altro lo avesse fatto solo sei mesi fa, loro gli avrebbero sputato in faccia.

    Ora sono loro che meritano di essere sputati in faccia.
    Penosi!!!


  • Simone

    Nel frattempo, i pentacazzari ritirano dal Decretone l’emendamento sul taglio delle pensioni dei sindacalisti. Son cose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This