Edizione n° 5253

BALLON D'ESSAI

TRUFFA // Ferragni, casi Oreo e Dolci Preziosi: acquisiti nuovi documenti
21 Febbraio 2024 - ore  19:29

CALEMBOUR

CLANDESTINI // Salento, ha una relazione clandestina con la zia ma lei lo denuncia dopo essere stata lasciata: “Mi ha costretta”
21 Febbraio 2024 - ore  10:01
/ Edizione n° 5253

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

MAFIA Arrestato il boss Eugenio Palermiti, ai vertici del clan barese Parisi-Palermiti

Fu mandante di un agguato armato nei confronti di un suo coetaneo Teodoro Greco

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
12 Febbraio 2024
Bari // Cronaca //

BARI – Il boss di Japigia Eugenio Palermiti è tornato in cella. A undici anni dall’agguato in cui rimase ferito Teodoro Greco, incensurato dipendente di una ditta di distribuzione di giornali, la squadra mobile ha arrestato il capo clan dell’omonima organizzazione mafiosa di Japigia, quartiere di Bari.

Il boss è ritenuto il mandante dell’agguato armato subito da Greco a novembre del 2013.

La vittima fu colpita alle gambe da due colpi di arma da fuoco che gli procurarono diverse fratture.

Il destinatario del ferimento, avvenuto con modalità mafiose, “ben inserito nel tessuto sociale cittadino, in ragione del ruolo di responsabilità rivestito in un’agenzia giornalistica di distribuzione di quotidiani e periodici – spiegano gli investigatori – , in più occasioni, sfruttando le proprie conoscenze, aveva concesso favori alla persona oggi arrestata.

Il rifiuto di continuare aveva determinato propositi di vendetta, culminati nell’ordine di sparargli”.

Il movente del mandante, poi effettivamente perseguito, sarebbe stato quello di indurre la vittima a chiedere proprio a lui – al capo clan – aiuto e protezione per l’agguato subìto.

L’ordinanza di arresto riguarda anche altri fatti, come atti persecutori e violenza privata, sempre aggravati dal metodo mafioso, commessi a cavallo tra gli anni 2021-2022, in danno di tre aspiranti collaboratori di giustizia e dei loro familiari, con l’obiettivo di ottenere la ritrattazione delle dichiarazioni rese e l’allontanamento forzoso dei rispettivi nuclei familiari dal quartiere Japigia di Bari.

Fonti verificate: lagazzettadelmezzogiorno.it //

Lascia un commento

“Quando hai lasciato il sistema e hai preso il premio, i combattimenti sono finiti e i cacciatori si sono sciolti. Sai com’è. Sono mercenari. Non sono fanatici.” Carl Weathers (Greef Karga)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.