Edizione n° 5253

BALLON D'ESSAI

TRUFFA // Ferragni, casi Oreo e Dolci Preziosi: acquisiti nuovi documenti
21 Febbraio 2024 - ore  19:29

CALEMBOUR

CLANDESTINI // Salento, ha una relazione clandestina con la zia ma lei lo denuncia dopo essere stata lasciata: “Mi ha costretta”
21 Febbraio 2024 - ore  10:01
/ Edizione n° 5253

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

SBRANATO Chi era Paolo Pasqualini, l’uomo sbranato da tre rottweiler

Paolo Pasqualini, 39 anni, è morto sbranato da 3 rottweiler nel bosco di Manziana

LEGGI ANCHE //  Brutale aggressione tra Molise e Foggiano: 37enne muore in ospedale
AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
12 Febbraio 2024
Attualità // Prima pagina //

ROMA – Aveva 39 anni Paolo Pasqualini, l’uomo morto dopo essere stato sbranato da tre rottweiler nel bosco di Manziana, alle porte di Bracciano.

L’uomo sarebbe stato improvvisamente aggredito mentre faceva jogging dai tre cani che erano nel bosco liberi, lontani dai padroni che sarebbero stati ignari di tutto: secondo le prime ricostruzioni, l’uomo non era in casa, dove invece si trovava la moglie che invece non si sarebbe accorta di nulla.

Lui, Paolo Pasqualini, lavorava da tempo come caporeparto in un supermercato di Roma, ma voleva cambiare vita: si era iscritto da poco all’Università, frequentando il corso di laurea in Scienze Motorie, ed aveva preso a fare lunghe passeggiate e jogging per curare un piccolo problema al nervo sciatico.

Frequenti le sue passeggiate nel bosco della Manziana, a poca distanza dal Lago di Bracciano.

Fonte: romacityrumors

Non è chiaro come sia avvenuto “l’incrocio” nel bosco tra l’uomo e i cani, e come questi siano arrivati indisturbati da casa fino a là: ci sarebbero solo due testimoni, un uomo e una donna.

Lui, un allevatore, aveva provato anche a intervenire ed era stato aggredito a sua volta (ma senza riportare ferite), e una donna che si trovava poco distante con il proprio cane.

Quando il 118 è arrivato sul posto, per Paolo era già troppo tardi: l’uomo avrebbe provato a difendersi, come testimonierebbero i segni trovati sulle braccia.

Ma gli inquirenti ora sono al lavoro per ricostruire al meglio la vicenda. La coppia proprietaria dei cani rischia ora una denuncia per omessa custodia se non per omicidio colposo.

La Procura riceverà gli atti lunedì mattina e valuterà come muoversi.

Fonti verificate: FANPAGE //

Lascia un commento

“Quando hai lasciato il sistema e hai preso il premio, i combattimenti sono finiti e i cacciatori si sono sciolti. Sai com’è. Sono mercenari. Non sono fanatici.” Carl Weathers (Greef Karga)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.