Edizione n° 5262
/ Edizione n° 5262

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

VIDEO Il prete di TikTok contro Geolier: “Comprati voti con mentalità mafiosa”

Il prete influencer: "Al Festival della musica italiana era presente una canzone non in italiano"

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
12 Febbraio 2024
Cronaca // L'inchiesta //

NAPOLI – Non si placano le polemiche sul televoto di Sanremo e i risultati raggiunti dal cantante di Secondigliano, Geolier, arrivato primo tra i voti popolari.

Ora a infierire sul giovane artista, che già nei giorni scorsi è stato fischiato dai giornalisti e dal pubblico dell’Ariston, è don Ambrogio Mazzai.

Conosciuto per essere il prete influencer di Verona che su TikTok fornisce prediche e consigli ai suoi fedeli e ai suoi follower, non nasconde sui social tutto il suo astio per il Festival di Sanremo.

«Non l’ho mai guardato e anche quest’anno ho deciso di non farlo. Mi hanno però raccontato come è andata e la cosa che più mi ha colpito e reso ancora più significativo il mio non guardare e finanziare queste logiche è stato il fatto che una canzone presentata al Festival della musica italiana non era in italiano», commenta in un video su TikTok.

Poi prosegue l’attacco, riferito – seppur non esplicitamente – a Geolier, con accuse pesantissime.

«Questa canzone è stata fatta arrivare in alto comprando voti con una schifosissima mentalità mafiosa e la tv pubblica dovrebbe smettere di proporla solo perché tirano su qualche migliaio di euro», aggiunge.

Gravi accuse che il deputato di Alleanza Verdi-Sinistra, Francesco Emilio Borrelli, respinge: «Ciao Francesco, ho visto un video su tik tok che mi ha fatto molto male. Un video razzista mascherato».

Fonti verificate: OPEN //

Lascia un commento

“Comincia a vivere subito e considera ogni giorno come una vita a sé”. (Lucio Anneo Seneca)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.