Edizione n° 5257

BALLON D'ESSAI

IRONIA // Fiorello sui Ferragnez: “Da Fazio scopriremo la verità, sempre che il Codacons non lo impedisca”
23 Febbraio 2024 - ore  10:05

CALEMBOUR

GOSSIP // Ferragnez, è davvero crisi? L’ombra del bluff dietro la separazione
23 Febbraio 2024 - ore  17:24
/ Edizione n° 5257

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Clemente (Pd) ad Apricena: le cave una risorsa del territorio

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
12 Marzo 2010
Capitanata //

cava Apricena
cava Apricena
Apricena – “LE cave rappresentano una risorsa fondamentale per l’economia del paese”. Ad affermarlo, Sergio Clemente, candidato consigliere regionale per il PD che, nelle scorse ore, insieme all’ex sindaco del comune di Apricena, ha incontrato gli artigiani che lavorano il marmo. “Apricena costituisce il primo polo estrattivo del meridione italiano ed il secondo bacino nazionale. Una risorsa per l’intera economia del territorio ed un vanto per gli artigiani che con dedizione lavorano la pietra che da lastra grezza si trasforma in opere d’arte. Il marmo di Apricena venne già usato in passato da Federico II per costruire alcune parti del Castello e dall’architetto Vanvitelli per costruire il Palazzo Reale di Caserta. In tempi più recenti, l’architetto Renzo Piano ha scelto il marmo apricenese per la chiesa di San Giovanni Rotondo.” Dopo aver visitato le cave di Apricena, Clemente ha incontrato Nicola Maffione, consigliere comunale del Partito Democratico di Orta Nova presso l’associazione “Nuovi Orizzonti”. Il tour di incontri e di ascolto delle istanze del territorio è proseguito poi a San Marco in Lamis e Carapelle. In poche ore, inaugurati due nuovi comitati elettorali. Ad accompagnare Clemente, in entrambe le inaugurazioni, gli amministratori locali. Due nuovi spazi in cui confrontarsi con i cittadini. “Queste due nuove sedi elettorali – ha affermato Clemente – mi danno la possibilità di conoscere personalmente e direttamente i problemi e le necessità della gente, ma anche di comprendere meglio le tradizioni, le ricchezze culturali e paesaggistiche della provincia più grande della Puglia e non solo per estensione. In queste settimane di campagna elettorale ho avuto modo di guardare ancor più da vicino la nostra Capitanata, di viverla appieno, anche grazie alla vicinanza delle tante persone che credono in me e nel mio impegno al servizio di questa terra che amo e rispetto. Una terra in cerco di riscatto sociale ed economico, che si scontra, troppo spesso, con il disinteresse della politica. Una politica che io disconosco. La politica ha il dovere di mettersi al servizio della popolazione, di invertire una rotta che ci sta portando verso la catastrofe sociale. Il tasso di disoccupazione cresce, così come cresce il numero dei cassintegrati e dei precari. E alle preoccupazioni delle industrie si aggiungono quelle delle imprese agricole al collasso e sull’orlo della chiusura a causa della latitanza del Governo. Bisogna far ripartire la macchina “Mezzogiorno”, anche attraverso la valorizzazione delle eccellenze, delle qualità turistiche, architettoniche, paesaggistiche ed enogastronomiche di una Capitanata che diventi epicentro economico dell’intera Puglia.”

(image from www.architetturadipietra.it)

Lascia un commento

“Quando hai lasciato il sistema e hai preso il premio, i combattimenti sono finiti e i cacciatori si sono sciolti. Sai com’è. Sono mercenari. Non sono fanatici.” Carl Weathers (Greef Karga)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.