Edizione n° 5339

BALLON D'ESSAI

AL VOTO  // Sostenibilità a tutto tondo. L’idea di paese per Filippo Barbano
17 Maggio 2024 - ore  15:14

CALEMBOUR

MATTINATA // Gianfranco Prencipe assolto da ricettazione targhe di nazionalità tedesca. Virale dopo videoclip
15 Maggio 2024 - ore  11:07

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

SCARPETTA Al Dalla di Manfredonia rivive l’irriverenza e la comicità de “Il medico dei pazzi”

Di Scarpetta con Massimo De Matteo

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
12 Marzo 2024
Eventi // Manfredonia //

Dodicesimo appuntamento per “futura”, la stagione di prosa del Teatro Comunale “Lucio Dalla” organizzata dal Comune di Manfredonia, dal Teatro Pubblico Pugliese e da Bottega degli Apocrifi. Venerdì 15 marzo alle ore 21.00 andrà in scena “Il medico dei pazzi” di Eduardo Scarpetta con Massimo De Matteo.

La celebre commedia di Scarpetta, capolavoro assoluto di comicità, rivive di nuova luce nell’adattamento diretto da Claudio Di Palma. Siamo negli anni Cinquanta e qui ritroviamo Felice Sciosciammocca, giunto a Napoli per fare visita al nipote Ciccillo che gli ha fatto credere di essere medico e proprietario di una clinica per matti. Le frustrazioni, le speranze, le ambizioni degli stravaganti personaggi si trasformano in assolute follie agli occhi dello stralunato Sciosciammocca, regalando al pubblico irresistibili spunti di travolgente comicità.

Celebre titolo napoletano, scritto nel 1908 e proposto al cinema nel 1954 da Mario Mattioli e Totò, Scarpetta prefigura esasperazioni comiche che provengono in ogni caso da spaccati di vita possibile. La società parallela che teatralmente immagina ha, infatti, punti di contatto con un mondo reale, quello partenopeo d’inizio Novecento, popolato ancora da macchiettismi naturali e da rarità fisico-comportamentali. Il suo abile gioco drammaturgico consiste nell’inserimento surreale di queste eccentriche zoomorfie umane in contesti e situazioni che ne accelerano il potenziale buffo e buffonesco. La sua grammatica scenica farcisce i personaggi di un linguaggio composto da strafalcioni e nonsense, articolando così rapporti che, nella moltiplicazione dell’assurdo, sappiano anche testimoniare vizi e manie assolutamente verosimili.

Scarpetta suggerisce a tutti con questa commedia di riconoscere l’insania e lo squilibrio che frequentemente informano la nostra ostentata assennatezza e nel sonoro divertimento che sa generare, nasconde note sottili e taglienti che restano come un vago e misterioso riverbero della più gioiosa risata.

“Il medico dei pazzi” è una coproduzione Ente Teatro Cronaca Vesuvioteatro, SGAT Napoli e Tradizione e Turismo – Teatro Sannazaro. Di Eduardo Scarpetta con l’adattamento e la regia di Claudio Di Palma. Con Massimo De Matteo, Giovanni Allocca, Raffaele Ausiello, Chiara Baffi, Andrea de Goyzueta, Angela De Matteo, Renato De Simone, Luciano Giugliano, Valentina Martiniello, Fabio Rossi. Scene di Luigi Ferrigno, costumi Giuseppe Avallone, aiuto regia Peppe Miale e assistente alla regia Manuel Di Martino.

Prima dello spettacolo, presso la Chiesa San Francesco da Paola, adiacente al teatro Dalla, i protagonisti dello spettacolo saranno ospiti – a partire dalle ore 18.30 – di “Artisti di stagione”, la serie di incontri e conversazioni con gli attori e i registi del cartellone teatrale del Dalla. Con la direzione artistica di Cosimo Severo, gli artisti dialogheranno con la codirettrice e drammaturga Stefania Marrone del Teatro Bottega degli Apocrifi.

Il biglietto dello spettacolo è al costo di 16 euro (platea primo settore), 14 euro (platea secondo settore), 8 euro (galleria).

Per informazioni: Bottega degli Apocrifi – Teatro Comunale “Lucio Dalla”, Via della Croce – Manfredonia, 0884.532829 – 335.244842 – botteghino@bottegadegliapocrifi.it.

 

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.