Edizione n° 5342

BALLON D'ESSAI

CHEF // «Innamoratevi di questo mestiere», dalla Puglia l’appello ai giovani chef di tutt’Italia
20 Maggio 2024 - ore  15:19

CALEMBOUR

ESTATE // Trenitalia, al via il Frecciarossa notturno Milano-Lecce
20 Maggio 2024 - ore  15:26

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

"GIULEMANI" “Scusa Giuliana, ma perché hai scritto una cosa del genere?”. “Guarda che Luna” e il conflitto di competenze

La rimozione della struttura: il passato conflitto di competenze tra V e VI settore del Comune di Manfredonia

AUTORE:
Giuseppe de Filippo
PUBBLICATO IL:
12 Marzo 2024
Cronaca // Focus e Inchieste //

Manfredonia. “In sostanza la Galantino (Giuliana Maria, al tempo segretario comunale pro tempore del Comune, ndr) modificava radicalmente – pochi giorni prima che si insediasse il nuovo segretario comunale – la posizione che aveva precedentemente assunto sulla questione, sebbene non fosse intervenuta alcuna significativa novità, se non gli accordi con il Salvemini”.

E’ un passaggio dell’ordinanza a firma del Gip del Tribunale di Foggia, dr.ssa Odette Eronia, relativa all’operazione Giù le mani”, con 7 misure cautelari eseguite il 9 marzo 2024 dai finanzieri della Compagnia di Manfredonia a carico di altrettanti indagati, “per le ipotesi di reato a vario titolo di estorsione, concussione e corruzione, peculato, falso, lesioni personali, minacce e violenza privata“.

Tre come detto i filoni delle indagine: il primo relativo ad episodi di violenza ed intimidazione che sarebbero stati posti nell’ambito dell’ASE SpA (focus).

Il secondo filone relativo all’autorizzazione all’esercizio di un’attività di onoranze funebri (focus) da parte di una già destinataria di provvedimento interdittivo antimafia, e che, per il tramite di un prestanome, avrebbe eluso il divieto proseguendo nell’attività di impresa.

Il terzo filone relativo alla vicenda del ristorante in località Acqua di Cristo ad insegna “Guarda che Luna” e “alle azioni finalizzate a contrastare la sua rimozione (focus)“.

“Lo devo scannare come un porco…”. Terremoto giudiziario a Manfredonia, 7 misure cautelari. “I propositi di vendetta”
Terremoto giudiziario a Manfredonia, 7 misure cautelari.  COMBO DALLE IMMAGINI DELLE FIAMME GIALLE

 

RIMOZIONE “GUARDA CHE LUNA” – IL CONFLITTO DI COMPETENZA TRA I SETTORI V E VI DEL COMUNE DI MANFREDONIA  

Come da atti, superando la precedente e articolata controversia giuridica – amministrativa tra le parti, relativamente alla questione della rimozione del citato ristorante, “il nuovo segretario del Comune di Manfredonia, Guadagno Maurizio, dopo pochi giorni dal suo insediamento (…) tornava a pronunciarsi sul conflitto di competenza” tra i settori V e VI (ossia i settori Lavori Pubblici e Urbanistica) “smentendo categoricamente la Galantino (al tempo come detto, segretaria pro tempore del Comune sipontino, ndr), conformandosi ai pronunciamenti amministrativi

In particolare – si legge negli atti – la Galantino con un atto contrario ai suoi doveri d’ufficio, sebbene si fosse già espressa in senso contrario alle istanze della Bar Centrale s.a.s. accettava la proposta del Salvemini, a cui demandava  perfino la predisposizione dell’atto, e dunque, della decisione in senso conforme ai desiderata di quest’ultimo (…) nonostante per sua pacifica ammissione riferisse di conoscere solo parzialmente l’intera vicenda”.

La consapevolezza di compiere un atto contrario ai propri doveri d’ufficio – osservano gli inquirenti – si desume dalla circostanza, ben nota alla Galantino, che il Salvemini  fosse al tempo Assessore al settore dei lavori pubblici (V settore) del Comune di Manfredonia e dunque fosse astrattamente parte del conflitto di competenza tra i due settori, ossia il V e il VI”.

L’ingegnere Rosa Tedeschi (dirigente settore Urbanistica) escussa a S.I.T.: “La chiamai per dire: scusa Giuliana ma cosa hai combinato?”

La dottoressa Galantino scrive che non vi era confitto di competenze. Poi protocollò un riscontro piuttosto articolato che diciamo non ho compreso bene la natura. Faceva lei un riepilogo degli eventi. E concludeva in un modo un po’ ambiguo. Diceva la Soprintendenza essendo ente superiore e .. diciamo noi dovevamo adeguarci a quello che … diceva la Soprintendenza, è ovvio che era più o meno la stessa visione di Salvemini”. “Io la chiamai per dire scusa Giuliana ma che cosa hai combinato… perché hai scritto una ro.. una cosa del genere…”

Così tra l’altro l’ingegnere Rosa Tedeschi, negli atti quale dirigente del settore urbanistica del Comune di Manfredonia (e che aveva già intimato la demolizione della struttura, prima che si sollevasse nuovamente il conflitto di competenze tra i settori comunali V e VI, Lavori Pubblici e Urbanistica, ndr) escussa a S.I.T. in merito alla vicenda.

TRIBUNALE DI FOGGIA, ph enzo maizzi

 

Interrogatori di garanzia: domani 2 in carcere, giovedì 14 marzo gli altri dinanzi al Gip Eronia al Tribunale di Foggia

Domani, mercoledì 13 marzo 2024, attesi gli interrogatori di garanzia in carcere per Michele Antonio Romito e Fatone Michele, giovedì in tribunale gli interrogatori di garanzia a carico degli altri destinatari della misura cautelare.

8 commenti su "“Scusa Giuliana, ma perché hai scritto una cosa del genere?”. “Guarda che Luna” e il conflitto di competenze"

  1. Un comune totalmente allo sbando , dove il Segretario firmava atti non conformi alla legge, in tutto questo super Gianni apriva un tavolo tecnico per salvare Guarda che Luna, e invece di prendere responsabilità, si proclama pulito.

  2. Non cambierà mai questa città tutti magna magna la gente va ha votare è poi ecco lo schifo tutto gira intorno al Dio denaro.Oggi x stare sul comune tra assessori consiglieri e sindaco è vicesindaco ed altri si bisogna avere la schiena è spalle larghe chissà se un giorno arriverà

  3. Il mondo nelle loro mani , : in politica , costruzioni , commercio , hanno le mani in pasta ovunque , é una vita che sono tazza e cucchiaio con i rotice , ho 70anni li vedo tutti i giorni con gente di spessore per dire hanno cambiato modus operanti

  4. Scusa “comune allo sbando” dove hai trovato che Gianni ha aperto un tavolo per salvare il Guarda che luna? Su topolino? O su quel “giornale” on line che ———

  5. Aaaahhhh, e mo’ si spiega il perché dell’abbandono della Galantino del suo incarico mesi fa!
    Bell’arrobb’ pur’ quest’at’

  6. Signor ex sindaco ti sei buttato la zappa sui piedi, ahimè romito ha detto la verità , chi ha fatto il doppio gioco sei stato tu!!!parli di legalità, quando il primo sei tu a prendere accordi che fai butti la pietra e dopo la nascondi!!??😂😂😂😂😂😂

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.