Edizione n° 5350

BALLON D'ESSAI

DUALISMO // Il Papa si scusa sui seminaristi gay: “Non volevo offendere”
28 Maggio 2024 - ore  20:21

CALEMBOUR

SENTENZA // TAR Puglia: Ministero dell’Ambiente condannato per inerzia sul Parco Eolico Marino Gargano Sud
29 Maggio 2024 - ore  01:38

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

EX Spende mezzo milione per la nuova compagna, Cassazione: “Può farlo ma garantisca il mantenimento per l’ex”

"Una decisione della Cassazione ha chiarito come gestire l'assegno di mantenimento per l'ex coniuge"

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
12 Aprile 2024
Cronaca // Manfredonia //

Una decisione della Cassazione ha chiarito come gestire l’assegno di mantenimento per l’ex coniuge e le spese legate alla nuova compagna. La sentenza stabilisce che anche se è consentito utilizzare il proprio patrimonio, questo non deve compromettere la capacità di garantire il sostentamento dell’ex partner.

Il caso riguardava una donna di Ferrara che, dopo aver divorziato consensualmente dal marito, ha richiesto l’intervento del tribunale perché quest’ultimo stava dilapidando un patrimonio di circa 500mila euro con la sua nuova compagna.

Inizialmente, il tribunale aveva accolto le richieste dell’ex moglie, ma la decisione è stata poi ribaltata in appello. Tuttavia, la Cassazione ha annullato questa sentenza, dando nuovamente ragione alla donna. I giudici hanno sottolineato che pur avendo il diritto di disporre del proprio patrimonio, non si può arrivare al punto di compromettere la propria capacità di adempiere agli obblighi verso l’ex coniuge. Altrimenti, si rischia di dover fare ricorso ai servizi pubblici di assistenza, compromettendo la propria dignità e capacità di sostenersi autonomamente.

Lo riporta il tgcom.

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” Sir Winston Leonard Spencer Churchill

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.