Foggia

Foggia, Cislaghi; buche stradali: buon lavoro all’assessore Pietrocola


Di:

Il benvenuto all’assessore ai lavori pubblici, Leonardo Pietrocola, lo danno le vecchie e nuove buche stradali e, non a caso, il sindaco Mongelli individua la programmazione del rifacimento strade come una delle priorità del suo mandato. Al nuovo assessore chiediamo di rendere trasparente il piano per la manutenzione stradale, ossia di chiarire quali sono i criteri che ispirano il cronoprogramma degli interventi perché sino a oggi non ne abbiamo capito la ratio.

Non c’è un legame territoriale e di continuità tra un intervento e l’altro e gli interventi ci hanno consegnato una città con buche distribuite a “macchie di leopardo” dove alcune strade sono senza buche mentre altre sono impercorribili. Forse è questa mancanza di continuità, o una programmazione poco prevedibile, che rende difficile interventi coordinati con i gestori delle reti di servizio di acqua, gas, elettricità e linee telefoniche. Resta ancora da spiegare come sia potuto succedere che viale Di Vittorio sia stato oggetto di interventi di riparazione urgenti alla rete idrica dopo pochi giorni al rifacimento totale dell’asfalto. Non ci preoccuperemmo se fosse stato un caso isolato ma ricordiamo che tre anni orsono avevamo segnalato la follia dei lavori sulla rete di distribuzione del gas nella 1 traversa di corso del Mezzogiorno pochi giorni dopo il rifacimento totale dell’asfalto.

Resta poi il problema del controllo della qualità dei lavori e della certificazione della loro durata nel tempo. Abbiamo segnalato le nostre perplessità sui lavori eseguiti in via G. Imperiale (asfalto che mostra segni di cedimento) e in via Galante (asfalto messo sopra i tombini). Speriamo che il nuovo assessore attivi i tecnici preposti ai controlli e, se le nostre segnalazioni sono confermate, provveda a chiedere gli intervento necessari per garantire la durata dell’asfalto.

Purtroppo questi non sono gli unici interventi che ci suscitano perplessità perché basta percorrere il ponte di “via Bari” (cavalca-ferrovia che congiunge corso del Mezzogiorno con via Cerignola) per accorgersi che sul dosso del ponte si stanno riaprendo le buche sia nei tratti di strada che non sono stati oggetto di intervento sia, dato preoccupante se non allarmante, nei tratti di strada sottoposti a rifacimento totale. In questo caso non si può neanche invocare a giustificazione la richiesta di consentire lo scorrimento del traffico durante i lavori (cosa lodevole ma ci lascia perplessi in merito al rispetto delle norme di sicurezza nei cantieri stradali) perché quel ponte è stato chiuso al traffico per tutta la durata dei lavori.

Resta infine da chiarire se chi ha fatto i lavori di posa in opera di reti di servizio su via San Severo debba o meno provvedere al rifacimento totale dell’asfalto nel tratto di strada interessato perché non sono più autorizzabili i lavori con la tecnica della “mini trincea”, come da circolare dell’assessorato ai lavori pubblici. Stessa richiesta riguarda viale Di Vittorio: quando AqP provvederà a rifare, a sua spese, l’asfalto sul tratto interessato dai lavori ripristinandolo com’era?

(A cura del segretario del circolo “CheGuevara” Rifondazione Comunista – Foggia, Fiorenzo Giorgio Cislaghi)

FOTOGALLERY


Redazione Stato@riproduzioneriservata

Foggia, Cislaghi; buche stradali: buon lavoro all’assessore Pietrocola ultima modifica: 2013-06-12T12:01:16+00:00 da F. Giorgio Cislaghi



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This