Manfredonia

“Proiettatemi nei vostri ricordi” (un Cinema ricorda)


Di:

Ex Cinema Impero di Manfredonia (esterno - Ph: Luigi Rignanese@)

ANCHE questa settimana è giunta alla sua metà. In città tutto si svolge come ogni giorno, la gente va di fretta, corre, scorazza con l’auto ma la cosa che mi rende più felice è vedere i ragazzi che tornano in spiaggia.

Non immaginate quanti ne ho visti, quante generazioni sono passate da qui, io penso che tutti i manfredoniani almeno una volta nella loro vita hanno attraversato quella fascia di marciapiede che dista da me appena cinque metri. Tanta gente mi guarda, molti mi fotografano, altri si soffermano a ricordare del tempo in cui li ospitavo e leggo nei loro occhi la voglia di ritornare da me almeno un altra volta, ma gli anni passano per tutti e io non posso far altro che rimpiangere i bei tempi passati quando intrattenevo i miei ospiti per poche lire.

Facevo divertire tutti, e anche se a volte i miei ospiti non gradivano lo spettacolo, tornavano ugualmente perché ero un istituzione a Manfredonia, e tutti, davvero tutti, mi hanno voluto bene. Parlo al passato, perché ora, le nuove generazioni non sanno neanche chi sono e magari chiedono ai loro genitori oppure agli anziani che siedono al muretto di fronte chi sono e cosa facessi, ma io sono un tipo orgoglioso e anche se i segni degli anni sono incontestabili, sono ancora in piedi, intatto no, ma certamente ancora possente. Qualche giorno fa, mio malgrado, ho ricevuto la notizia che speravo non arrivasse mai, la peggiore che potessi ricevere, l’incubo per tutti coloro, che come me, hanno una certa età: la demolizione!

Tra poco più di un anno, il libro della mia storia avrà scritta la parola FINE! Secondo le autorità locali non sono altro che una schiera di mattoni in tufo legati dalla malta, solo un rudere da abbattere per fare posto a spaziose abitazioni con comodi box per le automobili e una stupenda vista mare da un lato e Castello e Giardini dall’altro. Ma a tutti voglio porgere una domanda e sarei grato di ricevere una risposta prima della mia demolizione: Quanto vale un Ricordo?

Io Vi ho cresciuto! Ho intrattenuto voi o i vostri genitori durante i noiosi pomeriggi di questo paesino, che nient’altro era che strade polverose e fame. Vi ho accolti, vi ho messo comodi e ho fatto nascere in voi la cultura del cinema, vi ho mostrato i miti dei film Western e vi ho fatto guardare le più belle donne dell’epoca in splenditi film d’amore. Vi ho insegnato a vivere, vi ho imparato l’arte dell’Amore.

Non immaginate quante coppie si sono innamorate grazie al mio lavoro, grazie al mio nobile compito dell’intrattenimento. Non speravo certo di diventare, come il film di Tornatore, il “Nuovo Cinema Paradiso”, ma mi sarei aspettato almeno un’altra funzione, almeno un altro compito. Davvero non merito questo!

Sono un tipo orgoglioso e non chiederò la vostra pietà cari amministratori locali, ma voglio la risposta alla mia domanda: Quanti vale un Ricordo in questa città? Appartengo alla memoria collettiva, faccio parte della Storia di Manfredonia; Quanto vale la Storia in questa città? Abbattetemi pure, fatemi a pezzi, distruggetemi e cancellatemi dalla Vostra vista, ma ricordate che un attimo di felicità vissuto con me, diventa tristezza nel ricordo!

(Testamento del Cinema Impero – A cura di Giuseppe Bottalico)

COLONNA SONORA NUOVO CINEMA PARADISO 1989

“Proiettatemi nei vostri ricordi” (un Cinema ricorda) ultima modifica: 2013-06-12T18:00:59+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
9

Commenti


  • trancanaro

    Complimenti! Commiato struggente di un altro pezzo di Manfredonia consegnato ai signori dell’edilizia di Manfredonia. Sessant’anni fa si muoriva di fame, ma c’era chi aveva ancora la voglia si sognare in questa città. Oggi non si riesce a vedere più in là di un bel mattone… Data la sensibilità mostrata dai cittadini in tante altre occasioni, penso che il poeta Bottalico abbia semplicemente espresso un pensiero ad alta voce nel bel mezzo di un deserto! Mi auguro di essere smentito, ma non sarà così. Addio fabbrica dei sogni. Benvenuto “Residence Vista Mare”!


  • giuseppe

    tantissimi bei ricordi….. sarebbe stato bello far rinascere di nuovo il cinema a manfredonia


  • Corto Maltese

    Rimarrai per sempre nei nostri ricordi!


  • Muammar

    a manfredonia ormai il cemento ha preso il sovravvento, il centro storico e i borgi caratteristici li puoi trovare solo in foto o nella memoria della gente.

    Trani, Vieste conservano la loro storia e le loro bellezze naturalistiche.

    guardate ciò che abbiamo perso e che ormai è solo un ricordo.

    http://www.youtube.com/watch?v=lSOkWQw2u9A

    non sono più legato a questa città come prima perchè sta perdendo la sua identità.

    oggi cambierei tranquillamente città se fossi ancora giovane


  • giuseppe

    SI POTEVA FARE VERAMNTE UN POSTO PER LA CULTURA CINEMATOGRAFICA, ALTRO CHE COSTRUIRE


  • francesco

    possono distruggere tutto ma non i nostri ricordi e la nostra memoria…


  • u scupastred

    Sì Ma non si può vivere di soli ricordi. Le testimonianze sono importanti.


  • Uno di Voi

    L’articolo è un vero capolavoro artistico che va ben oltre lo scorrere veloce delle notizie quotidiane.

    Da incorniciare e da conservare a futura memoria.

    Complimenti sinceri!!!


  • Umberto Capurso alias Mambredonjé

    Riccardi a te che mi dicesti di amare come me Manfredonia …
    Se così fosse, risveglia il tuo cuore manfredoniano e salva i pochi ricordi ormai rimasti nel nostro caro e vecchio paese.
    Se così non sarà, mi dai la conferma che il mio giudizio verso la tua persona era più che giusto!
    Un cittadino perdutamente innamorato di Manfredonia, che vive in esilio e (ormai) di ricordi e vecchie cartoline ingiallite.
    Umberto Capurso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This