Manfredonia
Nota stampa

Ospedale di Manfredonia, Gatta: “Si azzerano i posti letto di cardiologia?”


Di:

Nota del vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta di Forza Italia.

“Non sembra sufficiente, per il governo regionale, aver depotenziato drasticamente l’ospedale “San Camillo de Lellis” di Manfredonia, dopo averlo declassato a ospedale di base. No, vorrebbero addirittura compiere ulteriori tagli, dolorosissimi, al reparto di Cardiologia: nella delibera n.151/2019 del direttore generale dell’Ares, infatti, l’ospedale manfredoniano viene inquadrato come presidio “SPOKE” senza posti letto. Nello stesso documento, però, nella tabella della rete cardiologica, il nosocomio scompare del tutto, ricomparendo ‘misteriosamente’ come centro “spoke” nella cartina dei centri HUB e SPOKE. Ora, al di là di questo, ciò che mi preoccupa fortemente è la previsione della struttura cardiologica senza posti letto, in considerazione anche dell’ampio bacino di utenza dell’ospedale. Ho depositato, quindi, un’interrogazione consiliare diretta al presidente-assessore Emiliano per capire se l’azzeramento dei posti letto nel reparto sia un mero errore materiale, da correggere opportunamente, o se sia l’autentico obiettivo perseguito dalla Giunta regionale.

Perché un reparto come quello, in un territorio che registra anche un costante aumento del flusso turistico, non può essere sprovvisto di posti letto a sorveglianza continua H24. Mi auguro che si tratti di un errore, perché se fosse vero sarebbe l’ennesimo taglio all’assistenza sanitaria e l’ennesimo schiaffo ai danni di una comunità che ha già pagato, nell’ultimo decennio, un prezzo salatissimo per l’incapacità programmatoria e gestionale del governo regionale. Spero di avere sollecito riscontro, visto che il presidente Emiliano finora non ha risposto alle mie numerose, precedenti interrogazioni, trincerandosi dietro un silenzio che non gli fa onore”.

Ospedale di Manfredonia, Gatta: “Si azzerano i posti letto di cardiologia?” ultima modifica: 2019-06-12T21:30:13+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • Un "Salvato dalla morte " dai Professionisti Cardiologi di Manfredonia

    addirittura chiudere la CARDIOLOGIA?Assurdo


  • Pasquino

    A questo punto e’ meglio se chiudono, in tronco, la baracca. Almeno avremo una morte rapida e quasi indolore. La lenta agonia e’ pari al supplizio che prova un ammalato al quale asportano dei pezzi per salvarlo, ma è solo accanimento terapeutico. Oppure i nostri politici, invece di scrivere, iniziassero a battere i pugni chiedendo l’appoggio della popolazione tutta.

  • PASQUINO MA QUALE POPOLAZIONE MA SE QUI PENSANO SOLO AD ANDARE NEI BAR LA MATTINA SI PENSA SOLO AL LUSSO AL DIVERTIMENTO ALLE FESTE . ALLA POPOLAZIONE NON GLI INTERESSA NIENTE DI NIENTE ALTRIMENTI QUESTO SINDACO NON AVREBBE GOVERNATO MANFREDONIA X TANTO TEMPO MANDANDOLA IN ROVINA.IL PROBLEMA CHE SI DOVREBBE TROVARSI EMILIANO A MANFREDONIA MAGARI X DISTRAZIONE SI DOVREBBE FARSI MALE AD UNA CAVIGLIA E POI ESSERE PORTATO A SAN GIOVANNI ROTONDO X UN INTERVENTO SOLO COSI’ SI POTREBBE CAPIRE IL DISAGIO CHE SI CREA QUANDO NON HAI UN OSPEDALE .XERCHE’ UNA DONNA NON PUO AVERE IL DIRITTO DI FAR NASCERE UN FIGLIO A MANFREDONIA LO DEVE FAR NASCERE PER FORZA IN UN ALTRO PAESE UN ORTOPEDIA CHE ERA IL FIORE ALL’OCCHIELLO IN QUANDO SI FACEVANO INTERVENTI D’URGENZA URGENZA ADESSO TUTTO E FINITO GRAZIE AL NOSTRO CARO EMILIANO AL DIRETTORE GENERALE ALL’EX SINDACO IN GRAN PARTE ALLA POPOLAZIONE CHE NON SI E’ RIBELLATA NEMMENO QUANDO HANNO AUMENTATO L’IMMONDIZIA.EMILIANO DOVRAI TENERTI SULLA COSCIENZA TUTTI GLI OSPEDALI CHE HAI CHIUSO E CHE STAI DECIDENDO DI CHIUDERE FACENDO SI CHE PREGHI CHE QUALCHE GIORNO X UNA TUA INCOMPETENZA E MANCANZA DI COSCIENZA SPERA CHE NON SCAPPI MAI IL MORTO


  • Pasquino

    Anonimo lasciamo stare i politici locali. Si legge di tutto e di più. Qualcuno ha già ricevuto il cetriolo alle europee così potrà dire di essere stata trombata. Così tromberemo anche Michele o barese alle prossime regionali. Comunque il popolo, se pungolato a dovere, reagisce. Eccome reagisce. Anche in malo modo e con gruppi di forza. La nave dei veleni insegna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This