Edizione n° 5402

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

IL CASO Concessioni scadute: CODACONS presenta l’istanza per la fruizione gratuita delle spiagge

Codacons ha presentato una istanza alle Capitanerie di porto di Brindisi, Gallipoli, Manfredonia, Molfetta, Taranto.

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
12 Giugno 2024
Cronaca // Gargano //

Nel 2006, la direttiva Bolkestein (2006/123/CE) ha obbligato gli Stati membri a liberalizzare il settore delle concessioni balneari, eliminando il sistema di rinnovo automatico. Tuttavia, l’Italia ha spesso prorogato tali concessioni, spingendo l’Unione Europea ad aprire una procedura di infrazione.

Recentemente, il Consiglio di Stato, con la sentenza n. 3940/2024, ha dichiarato illegittima la proroga delle concessioni balneari fino al 31 dicembre 2024. Ha stabilito che le amministrazioni locali devono disapplicare qualsiasi proroga oltre il 31 dicembre 2023, conformemente ai limiti del diritto europeo.

Pertanto, le attuali proroghe delle concessioni balneari devono essere considerate invalide. Sebbene alcune interpretazioni giuridiche abbiano ritenuto legittima la continuazione delle attività balneari in attesa di un intervento legislativo, la sentenza del Consiglio di Stato appare in linea con la Direttiva UE. Le spiagge italiane, in assenza di concessioni valide, sono quindi liberamente accessibili a tutti i cittadini.

I cittadini possono usare le spiagge come “libere”, portando ombrelloni e lettini anche nelle aree occupate dagli stabilimenti con concessioni scadute, senza che i gestori possano opporsi.

Le Capitanerie di Porto, secondo il Codice della Navigazione (RD 327/1942), devono vigilare sul rispetto delle norme sull’uso del demanio marittimo. Devono adottare provvedimenti per monitorare, accertare e sanzionare l’uso delle concessioni balneari prorogate illegittimamente, garantendo l’accesso libero alle spiagge per i cittadini, conclude il Codacons.

Lo riporta Corriere Salentino.

5 commenti su "Concessioni scadute: CODACONS presenta l’istanza per la fruizione gratuita delle spiagge"

  1. Se le concessioni sono scadute, i gestori dei lidi sono tutti abusivi?.
    La capitaneria di porto dovrebbe OBBLIGARE i vari gestori a togliere tutti gli ombrelloni e lasciare libere le spiagge.
    Mentre in realtà sono stati tutti assegnati, come nel passato, frecandosene di leggi europee e italiane…..
    Viva la libertà della inGIUSTIZIA.

  2. Tutti nei lidi evviva che bello la guardia costiera deve garantire i cittadini che li pagano lo stipendio e liberare le spiagge

  3. Ottimo ora bisogna dare la possibilità a tutti di accedere alle spiagge e la capitaneria di porto deve fare il suo dovere far rispettare l accesso a tutti i cittadini e segnalare chi affitta ombrelloni alle autorità giudiziarie

  4. Sicuramente non si muoverà nessuno a farci togliere gli ombrelloni stiamo sereni e venite al mare che lo stato ha bisogno di noi troveranno il metodo per farci fare la stagione buona estate a tutti

Lascia un commento

“L'amore ha anche questo in comune con la poesia: che, quando ci si spiega, si è perduti.” MARIO ANDREA RIGONI

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.