Edizione n° 5402

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

ESTATE 2024 Vieste, Italea Puglia: festa delle Radici Pugliesi e Storie dei Trabucchi

"Italea Puglia incontra… il Gargano", cinque giorni di attività, eventi pubblici, incontri istituzionali ed educational tour organizzati da Italea Puglia

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
12 Giugno 2024
Cronaca // Gargano //

Giovedì 13 giugno a Vieste si terrà il primo evento di “Italea Puglia incontra… il Gargano”, cinque giorni di attività, eventi pubblici, incontri istituzionali ed educational tour organizzati da Italea Puglia, parte del progetto “Italea” del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, all’interno del programma PNRR “Turismo delle radici”.

L’evento di apertura si svolgerà a Vieste presso Cala Molinella, dalle 16:30, con “Italea Puglia: la Festa delle radici pugliesi. Le storie dei trabucchi”. Questo pomeriggio sarà dedicato alle tradizioni dei pescatori locali e al contatto con il mare, organizzato in collaborazione con l’associazione La rinascita dei trabucchi storici. La partecipazione è gratuita con una tessera associativa del costo di 5 euro. Per informazioni e iscrizioni, è possibile contattare info@italeapuglia.com o tramite WhatsApp al numero +39 388 658 2298. I posti sono limitati a un massimo di 20 partecipanti.

Il programma prevede una passeggiata lungo la costa e un’esperienza di pesca su un tipico trabucco del Gargano. L’appuntamento è alle 16:30 dalla spiaggia Scialmarino, da dove partirà un trekking costiero di un’ora e mezza fino al Trabucco Molinella. Qui, dalle 18, Matteo Silvestri dell’associazione La rinascita dei trabucchi storici guiderà i partecipanti, che potranno vedere i trabuccolanti all’opera e ascoltare le storie legate a questo antico mestiere. I partecipanti potranno anche provare a pescare, guidati dagli esperti trabuccolanti. La giornata si concluderà con un aperitivo sul trabucco.

I trabucchi, situati lungo la costa tra Vieste e Peschici nel Parco Nazionale del Gargano, sono antiche strutture utilizzate dai pescatori locali per catturare pesci senza doversi avventurare in mare aperto, evitando così tempeste e incursioni piratesche. Queste imponenti costruzioni in legno di pino d’Aleppo, che si protendono nel mare con due grandi bracci sostenenti le reti, rappresentano una connessione tra mare e terra, conservando al loro interno la storia millenaria della Foresta Umbra.

Lo riporta GarganoTV.com

Lascia un commento

“L'amore ha anche questo in comune con la poesia: che, quando ci si spiega, si è perduti.” MARIO ANDREA RIGONI

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.