Foggia

Ladri d’appartamento, ronde notturne cittadini a Foggia

Di:

Foggia, zona Macchia Gialla (statoquotidiano - archivio ss@)

Foggia – Ronde notturne a Foggia in località Macchia Gialla. Ad annunciarlo al quotidiano La Gazzetta del Mezzogiorno una telefonata anonima di una persona, che ha detto di chiamarsi “Alfonso”.

“Mi chiamo Alfonso – si legge nella pagina dell’edizione locale di Gazzetta di Capitanata – il mio cognome per ora preferisco non rivelarlo. Telefono alla vostra redazione per informarvi che io e una quindicina di miei amici da qualche giorno abbiamo deciso di organizzare delle ronde per cercare di scoprire i ladri d’appartamento e per avvertire tempestivamente le forze dell’ordine perchè possano intervenire ed arrestarli.”

“Perchè non voglio dire come mi chiamo? Per evitare problemi, ma stiamo pensando a creare un nostro sito su internet per rendere palesi le nostre intenzioni e obiettivo”.

“L’anonimo interlocutore al telefono col cronista spiega da cosa è nata l’idea e in cosa si concretizza. «Le cronache raccontano quotidianamente di questi continui episodi di criminalità predatoria, soprattutto di furti in appartamento: due del nostro gruppo tra l’altro hanno trovato la casa svaligiata.”

“Quello che voglio rimarcare – dice Alfonso – è che le nostre ronde vanno ad aggiungersi ai controlli delle forze dell’ordine. Siamo una quindicina, ogni ronda è composta da un paio di persone: giriamo in motorino e auto nella zona della Macchia gialla principalmente e in quella della stazione: cominciamo quando fa sera, intorno alle 20 e proseguiamo sino alle 2/3 di notte.”

“La nostra unica ‘arma’ è una macchina fotografica per fotografare i ladri se li vediamo arrampicarsi su tubi o entrare furtivamente da balconi: in quel caso allertiamo subito poliziotti e carabinieri. Quanti ne abbiamo scovati? Al momento ancora nessuno, ma abbiamo appena cominciato”.

Redazione Stato

Vota questo articolo:
0

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati