L'imbarcazione era utilizzata per il traffico di esseri umani

Bari: barca sottratta alla criminalità diventa biblioteca itinerante

L'inaugurazione è avvenuta nel porto di Bari con don Luigi Ciotti, fondatore di Libera


Di:

(ANSA) – BARI, 11 LUG – Otto minori sottoposti a misure penali o in carico ai servizi di comunità del Comune di Bari hanno restaurato Kalimchè, l’imbarcazione confiscata alla criminalità organizzata, utilizzata per il traffico di esseri umani da Bodrum a Otranto, concessa dal Ministero della Giustizia per le attività di riabilitazione dei giovani in situazione di disagio e che oggi, dopo quasi un anno di lavoro, è tornata in mare. L’inaugurazione è avvenuta nel porto di Bari con don Luigi Ciotti, fondatore di Libera.
L’imbarcazione riprende il mare come biblioteca itinerante per iniziative con scrittori, illustratori ed educatori sociali.

Bari: barca sottratta alla criminalità diventa biblioteca itinerante ultima modifica: 2019-07-12T16:00:43+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This