ManfredoniaMonte S. Angelo

Di Iasio: aliquote Tasi e Imu, applicato il minimo


Di:

Monte Sant’Angelo – NELLA seduta del Consiglio Comunale dell’8 settembre il Comune di Monte Sant’Angelo ha approvato il regolamento della IUC (istituita dalla legge di stabilità 2014) e le aliquote di Tasi e Imu. La Tasi è stata fissata all’1×1000 – sia sulla prima che sulla seconda casa – mentre rimane invariata l’Imu. Previste esenzioni TASI per le abitazioni principali accatastate come A/4, A/5, A/6, A/11 e D/10, cioè le abitazioni di tipo popolare, ultra popolare, rurale e i fabbricati connessi con le attività agricole. Il Sindaco di Iasio: “A Monte Sant’Angelo si pagano tasse tra le più basse della nostra provincia”.

La legge di stabilità 2014 (art. 1, commi 639-731, legge 27 dicembre 2013, n. 147), nell’ambito di un disegno complessivo di riforma della tassazione immobiliare locale, ha istituito l’Imposta Unica Comunale (IUC), composta da tre distinti prelievi: l’imposta municipale propria (IMU) relativa alla componente patrimoniale; la tassa sui rifiuti (TARI) destinata alla copertura dei costi del servizio di gestione dei rifiuti; il tributo sui servizi indivisibili (TASI), destinata alla copertura dei costi dei servizi indivisibili erogati dai comuni.

Il Sindaco, Antonio di Iasio, ha spiegato in Consiglio: “In tre anni il Comune di Monte Sant’Angelo ha subito un taglio dei trasferimenti statali per circa 3 milioni di euro. Dopo il taglio di circa 1.700.000 euro avvenuto dal 2011 al 2013, alcune settimane fa, il ragioniere capo ha informato il sindaco e la giunta di un ulteriore taglio, per il 2014, di 1.076.000 euro, di cui 633.000 euro per la TASI. Il governo centrale si è già trattenuto, oltre ad altre somme, i soldi della TASI, lasciando i sindaci senza risorse e a far la parte degli esattori”.

di Iasio ha aggiunto – “In questi due anni molti interventi sono stati fatti sul bilancio per eliminare spese superflue e, in molti casi sprechi, per circa 600 mila euro. Certamente la nostra azione di spending review non è finita. È pronto, ad esempio, il bando per il rifacimento e l’affidamento in gestione della pubblica illuminazione da cui contiamo di ottenere un buon risparmio, ma anche altre situazioni sono da mettere a punto”.

Il Sindaco ha concluso: “Fortunatamente siamo riusciti, in questi anni, a tenere sempre il bilancio in ordine e siamo tra i Comuni virtuosi, riuscendo quindi a tenere una pressione fiscale bassa. Questo ci permette di dire che a Monte Sant’Angelo si pagano tasse tra le più basse della nostra provincia”.

COME PAGARE – Due le scadenze di pagamento: in acconto 50% dell’imposta dovuta per il 2014 entro il 16 ottobre 2014; a saldo 50% dell’imposta dovuta per il 2014 entro il 16 dicembre 2014. È consentito il versamento in unica soluzione entro il 16 ottobre 2014. La TASI si versa con il modello F24, presso qualsiasi sportello bancario o postale senza alcun costo di commissione. Il codice Comune da indicare nel modello F24 per il Comune di Monte Sant’Angelo è F631.

INFORMAZIONI E CONSULENZA – La TASI è versata in autoliquidazione da parte del contribuente, a cui spetta calcolare e versare quanto dovuto. Al fine di agevolare il cittadino in tali operazioni, il Comune di Monte Sant’Angelo ha predisposto due servizi: il calcolo on-line (sul sito www.montesantangelo.it) e l’ufficio dedicato.

Infatti, per informazioni o chiarimenti su casi specifici relativi all’applicazione del tributo ad esclusione dei conteggi, i contribuenti possono rivolgersi – dal lunedì al venerdì (dalle ore 09.30 alle ore 13.30 e il giovedì anche dalle 16.30 alle 18.30) – al Servizio Tributi del Comune di Monte Sant’Angelo (Piazza Roma, 2° piano – Tel. 0884/566223 – 0884/566226 – 0884566303 – fax. 0884/566212 – e-mail: ragioneria@montesantangelo.it ).

Redazione Stato

Di Iasio: aliquote Tasi e Imu, applicato il minimo ultima modifica: 2014-09-12T14:07:57+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • carlo

    Vorrei dare un consiglio al nostro amato Assessore Rinaldi, visto che Monte Sant”Angelo e’ riuscito ad applicare le tariffe al minimo, perche’ non ti fai una passeggiata a Monte Sant’Angelo e cerca di capire e copiare tali provvedimenti che fanno risparmiare un po’ di soldini anche a noi di Manfredonia? I costi dei servizi, in proporzione ai cittadini, dovrebbero diminuire nei Paesi piu’ grandi, invece da noi e’ il contrario. Resto in attesa, se e’ possibile di una Vostra risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This