ManfredoniaStato news

Manfredonia, “noi residenti dello Zoo dei Comparti, tra vipere e topolini” (FT)


Di:

Manfredonia – “BUONASERA Statoquotidiano; questa vipera è stata fermata stasera dai nostri bambini, del CA1, mentre giocavano. Ma non ci sono solo rettili in queste zone ma anche topolini e topi di fogna. Per favore fate qualcosa prima che qualche nostro figlio venga morso. Grazie infinite”. (Loredana, Manfredonia, 12 settembre 2014).

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Manfredonia, “noi residenti dello Zoo dei Comparti, tra vipere e topolini” (FT) ultima modifica: 2014-09-12T21:58:31+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
22

Commenti


  • Matteo

    E’ un biacco non una vipera… non è velenoso


  • fiano loredana

    caro matteo ci siamo trovati con vipere e topolini e topi di fogna in giardino e giu i box auto non penso sia un bianco o biscia come viene definito chi se ne intende ha constatato che e una vipera uccisa a sassate dai nostri figli e poi scusa non e giusto vivere in queste condizioni ma siamo bestie o essere umani? chiedo


  • libera

    Mi sento di dire la mia ieri tra le vie di Manfredonia zona monticchio c’erano le signore che con le scope cercavano di cacciare un topo…….è assurdo che non ci sia una disinfestazione come si deve dobbiamo stare pure attenti che ci entrano in casa


  • U guardapass

    Se quella è una vipera io sono babbo natale… Nonostante la testa non si veda (l’avranno fatto apposta per rendere difficile l’identificazione? mah) qui identifico un innocuo Biacco (Hierophis viridiflavus). Basta creare allarmismi! Questi serpenti sono utili e guarda un pò… si mangiano i topi che tanto vi fanno schifo! Se eliminate i serpenti i topi aumenteranno esponenzialmente. Non mi sembra giusto uccidere degli animali solo perchè a qualcuno fanno schifo, questi rettili non sono un pericolo e tra l’altro sono anche protetti


  • agguerrito

    E cosa dovrebbe fare il comune? Disinfestare l’aperta campagna?
    Non rendetevi ridicoli con richieste assurde.
    Pensate a quanti soldi in nero avete dato ai costruttori per vivere in campagna.
    I comparti si trovano a ridosso di aree aperte.


  • agguerrito

    E poi…….vi sembra educativo ammazzare un rettile a colpi di pietra? Ma dove vivete, nel medioevo?
    E vi ricordo che i serpenti di sera diventano inermi.


  • U guardapass

    Cara Loredana, mi faresti conoscere quel professore che ha identificato come vipera quel(povero) serpente nella foto? Non vedo l’ora di congratularmi con lui! PS: bravi, bravi insegnate ai vostri figli ad uccidere tutto ciò che striscia o che semplicemente vi fa schifo. Avete bisogno tutti di un corso di educazione ambientale!!!


  • Pio

    Non vi dovete preoccupare, fanno parte del programma dell” ORTO SOCIALE ‘, il programma educativo conteso tra il GAL e il COMUNE. Subito ci pensera” la Varrecchia, bastera’ inserire una denina di gatti e vadrete che riavete il giusto equilibri brio. P.S. – Bisogna aspettare che la Regione Puglia finanzia, tale progetto sociale, con soli 25.000 euro. Un po” di pazienza.


  • Maria

    Direi che questa e’ una situazione assurda….in quelle zone nuove c’è la scusante di essere in aperta campagna, ma in pieno centro abitato avvistare topi e non topolini non è bello! Facciamo qualcosa e mi riferisco al comune….bisogna derattizzare altrimenti tra un po’ saremo invasi da topi…e poi un’ altra cosa…non date cibo avvelenato ai gatti randagi…loro possono tenerci lontani da questi animali e sono molto più simpatici!


  • pasquale

    oggi credo vi siano problemi di linea dato che ho scritto una mia considerazione al proposito di voi sopra, e siccome ci tengo che appaia la riscrivo, perdonate se poi in giornata ne appariranno due. buongiorno a tutti, allora quello che vole dire è che sono un residente della zona da voi “incriminata” ed a tal proposito, volevo dire che siamo stati noi cittadini”modello” ad avedre invaso i teritori dei piccoli animali, viviamo a ridosso del loro territorio, neanche un metro ci divide dalle terre incolte. ebbene innanzi tutto il serpe sopra descritto, è un innocuo biacco, non velenoso e che “si cibava” di roditori, i calssici topolini di campagna menzionati da qualcuno. ebbene ho da dire la mia, signore e signori abitanti in quella zona, cercace di insegnare ai vostri figli il rispetto della natura, del nostro mondo. i bambini innocui su descritti, però riescono ad uccidere un serpe. e guardacaso proprio quei bambini uniti in un nutrito gruppo, mesi addietro sono stati autori di una grande malvagità, niente è servito gridarli di fermarsi, avevano catturato un innocuo gattino nato da poco, e con normale crudeltà, gli hanno schiacciato il capo con le pietre. al mio arrivo si son dileguati nelle loro case, ma il gattino giaceva senza testa ormai. e sempre loro, con grande tranquillità, rompono i cordoli di marmo lungo i marciapiedi , così per noia. per non parlare di chi si diverte a seminare polpette avvelenate per uccidere gli inermi cani che li vivono. ecco, allora dico a chi avvelena gli animali, e a chi non sa insegnare il rispetto del mondo ai propri figli, di non lamentarsi solo che siamo stati abbandonati dai politici, senza asfalto e quant’altro, meditate! grazie.


  • verita

    io dico che zone trasformate da campagne ad abitazioni..non abbiamo considerato lo sfratto ambiente naturale le vipere o altri animali ci devono citare per danni all’ambiente naturale..altro che accuse varie..poi si vedono cassonetti vuoti e immondizia per terra ..e colpa di chi???


  • Valente Pasquale Pio

    Tutto vero quello che è stato scritto nei commenti precedenti, ma mi è capitato di assistere una sera di agosto, in piazza del popolo gremita di bambini che giocavano, alla scena di un bel topo uscito dalla grata di ferro della cabina elettrica sotterranea, tra le urla divertite dei bambini e quelle di spavento dei genitori …… Non mi direte che piazza del popolo è adiacente a terreni incolti……..!!!!!!!!!!!


  • verita

    pasquale pio ma vuoi entrare in tutte le fogne per capire che i topi ci vivono per cui puoi chiedere di mettere veleno in tutte le fogne e vedrai Manfredonia pieno di topi morti..solo cosi ma è natura o secoli ..una buona pulizia per le strade e vicino i cassonetti e al verde e tutto diventa normale polemiche finiscono..


  • agguerrito

    Grazie Pasquale per il tuo commento. Hai portato alla luce un problema fondamentale di questa città e cioè la totale incapacità dei genitori nell’educare i propri figli e di conseguenza il non rispetto di tutto ciò che ci circonda.
    Grande esempio avete dato ai vostri bimbi nell’elogiarli in quello che avevano appena fatto.
    COMPLIMENTI.


  • Antonio

    Compaesani dei nuovi comparti, abito nella zona 167 dal 1982, eravamo nella stessa condizione che ora voi avete, ma non ci siamo mai lamentati del trasferimento in periferia, anzi abbiamo rivalutato e apprezzato il vivere nella quiete della natura con i nostri figli giocare giocare all’aperto ancora grezzo.
    Ho l’impressione che voi dei nuovi comparti vi crediate una dei nobili, aristocratici che hanno solo vissuto nella bambagia e adesso, dopo aver ben pagato i costruttori dalle false promesse, pretendete a spese dalla comunità interventi che il tempo risanerà la ferita che la natura a subito dal cemento.
    Abbiate pazienza, godetevi la natura che vi circonda che fra una decina d’anni la rimpiangerete.


  • abbiateilcoraggiodiaccettarelecritiche

    In Australia, Asia, Africa c’è gente che vive a stretto contatto con animali velenosi (ragni e serpenti). Da noi gli animali velenosi non esistono più da MILLENNI perchè abbiamo invaso questi territori da sempre appunto e continuiamo a farlo. QUindi non solo la gente impari a capire ma anche e soprattutto la Redazione Stato che pubblica questi annunci inutili da usato subito.it che si occupi di politica, cronaca e pubblicità perchè è davvero da ignoranti con la coda e le orecchie lunghe


  • Salvatore Clemente

    I problemi dei comparti nuovi sono altri. Vi prego di non banalizzarli.
    Sul problema prospettato nell’articolo, concordo con le critiche dei precedenti commentatori: sapevamo di andare a vivere a ridosso della campagna.


  • lina ciociola

    E’assolutamente necessario che in quella zona siano sistemate le strade, e’ un’indecenza, adesso con la pioggia il “tratturo”si e’ accidentato ancora di piu’. Le auto sono sempre piene di polvere. E’ assurdo che la gente ci abita e tutto e’ancora cosi’ abbandonato.


  • pasquale

    grazie a te agguerrito! buona giornata!


  • Antonio Pesce

    Innanzitutto noi non ci sentiamo nobili ma esseri umani. Poi se il Comune fa costruire abitazioni deve provvedere alle infrastrutture primarie!! Altrimenti NON deve rilasciare autorizzazioni a costruire. Poi ancora, ci sono tanti edifici adibiti ad uso ufficio cui c’è gente che abita e non dovrebbe farlo!! E ha anche le infrastrutture oltretutto!! Perciò datevi da fare a far sgombrare gli edifici uso ufficio e fare subito le strade!!! Ma perché la Procura non interviene ..?!?!? Ma perché?????????


  • U sciabbekajul

    Ma per favore!! Che vipera e vipera!!! Quello è un ‘ anaconda , molto simile a quello che sta nella daunia risi!!!
    ahahahahahahahahahahahah!!!
    Attenzione alle vespe e alle zecche, quelle sì che sono pericolose!!
    La cultura in questo paese fa paura, sì paura come quel povero serpentello trucidato senza motivo!!


  • argelso

    Nel mio garage sito presso il comparto ca4 ho trovato una vipera ed ho mandato una foto alla redazione. Se la pubblicano voglio vedere chi dice che non è una vipera e sopratutto chi dice che non la dovrei ammazzare a vista. E comunque per la cronaca il livello di indecenza della cura del verde sui comparti è scandaloso e poi dobbiamo pagare anche la TASI (tassa servizi indivisibili che comprende la cura delle strade)???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This