Manfredonia

Mare Sicuro CP Manfredonia, 113 soccorsi, 253 verbali, 44 notizie reato


Di:

Manfredonia – SI è conclusa da pochi giorni l’operazione “Mare Sicuro 2014”, che ha interessato tutti i porti ed approdi di giurisdizione (Manfredonia, Vieste, Mattinata, Peschici, Rodi Garganico, Lesina Marina), i relativi specchi acquei, fino al limite del mare territoriale.

L’operazione predetta, dopo una fase preliminare, caratterizzata da una capillare attività informativa e divulgativa a favore di operatori ed utenti del mare circa le norme basilari per un corretto uso del mare e delle attività che sullo stesso è possibile esercitare, ha assunto connotazioni prettamente operative nel periodo compreso tra luglio e settembre. Anche quest’anno, ai sensi della direttiva del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti in materia di sicurezza della navigazione da diporto, è stato consegnato ai diportisti il “Bollino Blu”: durante i controlli di routine sulle unità da diporto, le Forze di Polizia operanti in mare hanno rilasciato ai diportisti, un attestato della verifica effettuata e un bollino autoadesivo da applicare in un punto ben visibile dell’unità controllata, attestante le verifica eseguita.

Altro fattore di riconferma è stata l’estensione degli orari di apertura al pubblico degli uffici di maggior rilievo per l’utenza turistico – balneare della Capitaneria di Porto di Manfredonia e la creazione dell’ufficio di INFOPOINT. L’apertura al pubblico degli uffici è stata assicurata fino al 18 agosto in tutti i giorni feriali dalle ore 09,00 fino alle ore 17,30 mentre, nei giorni pre-festivi e festivi l’ufficio di INFOPOINT è rimasto aperto fino alle ore 20.00 in coincidenza con il maggior afflusso di utenti del mare sulle coste. L’iniziativa è nata dall’esigenza di avvicinare l’utenza estiva alla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera offrendo così maggiori servizi per i cittadini ed ha riscosso notevole interesse da parte dell’utenza tutta.

Ulteriore target che il Comando della Capitaneria di Porto di Manfredonia si è posto è la capillare diffusione del “numero blu 1530”, ai fini di una rapida ed efficace attività di intervento nelle operazioni di soccorso. Grazie anche alle testate giornalistiche locali si è potuto dare la giusta conoscenza all’utenza del mare che ha potuto ricevere attraverso siti internet, carta stampata e televisione la necessaria informazione del numero di emergenza, ricordato altresì in occasione del servizio della RAI TG3 il giorno di ferragosto.

Le citate attività informative sono state inoltre affiancate da attività di formazione/informazione a favore dei sodalizi nautici, dei centri diving e dell’utenza curate dal personale della Capitaneria di Porto di Manfredonia; a queste si sono sommate le attività di divulgazione della cultura marinara e della sicurezza della navigazione effettuata nel corso della passata stagione invernale a favore delle scolaresche della Provincia di Foggia. Grazie alla stipula di due distinte convenzioni con i Comuni di Manfredonia e Mattinata, il servizio di pattugliamento lungo le coste è stato potenziato.

L’attività di vigilanza ha visto l’impiego quotidiano di 5 mezzi navali e 6 autopattuglie via terra, in particolare allo scopo di verificare l’osservanza delle Ordinanze balneari emanate dalla Regione Puglia e dall’Autorità Marittima da parte di diportisti, gestori di stabilimenti balneari e bagnanti. Sono state in particolare condotte:

• Verifiche presso stabilimenti balneari volte ad accertare l’installazione e la predisposizione di tutti gli apprestamenti connessi alla sicurezza della balneazione (presenza assistente ai bagnanti, presenza di cassette di pronto soccorso e di efficienti unità di salvataggio, sistemazione delle boe, ecc.);

• Verifiche presso le postazioni predisposte da associazioni di volontari per il soccorso in mare, volte ad accertare la consistenza in termini di mezzi e uomini impiegati (presenza del personale abilitato come assistente ai bagnanti);

• Controlli nei punti di vendita, commercializzazione e ristorazione dei prodotti ittici, con particolare riferimento alle specie ittiche sotto misura, alle condizioni igienico – sanitarie, ai molluschi bivalvi e datteri di mare;

• Controlli sul corretto esercizio gestionale per naviglio da diporto con particolare riferimento alle sistemazioni antincendio, alla raccolta degli oli esausti, alle tariffe applicate, all’esistenza di punti di raccolta dei rifiuti, alle eventuali predisposizioni esistenti per il servizio di assistenza per le emergenze;

• Polizia demaniale contro innovazioni ed occupazioni non autorizzate;

• Verifica sugli scarichi in mare ed accertamenti, di concerto con i Carabinieri di Foggia e l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale di Foggia, sui prelievi di campioni di acqua degli scarichi in mare presso i depuratori privati e pubblici;

• Vigilanza portuale e verifiche alle navi passeggeri al fine di accertare il grado di sicurezza;
Eventi di rilievo:

• Concorso in attività di Protezione Civile nelle zone colpite dagli eccezionali eventi alluvionali dei giorni 05 e 06 settembre nonché attività SAR per ricerca disperso;

– in data 21 giugno in località Macchia tratto in salvo un diportista in condizioni limite, caduto in mare dal proprio gommone alla deriva;
– in data 06 luglio tratte in salvo 13 persone a bordo di un’imbarcazione da diporto in località Macchia;
– in data 04 agosto tratta in salvo via mare dalla località Mattinatella un bagnante colto da malore;
– in data 09 e 10 agosto tratte in salvo 7 persone da 2 unità da diporto con principio d’incendio a bordo;

I risultati conseguiti nei mesi da giugno a settembre possono complessivamente riassumersi come segue, per tutto il Compartimento Marittimo:

N° verbali amministativi 253
Per ordinanze balneari 68
Per pesca 5
Per diporto 31
Per codice della navigazione 120
Per altra materia 29
N° notizie di reato 44
per la pesca 10

Per la sicurezza della navigazione 5
per diporto 1
per demanio 27
per reati comuni 1
N° controlli 6115
N° unita’ soccorse 30
Diporto 27
Pesca 1
Traffico 2

N° unità da diporto soccorse per tipologia
A vela 8
A motore 19
N° unità da diporto soccorse per tipologia 27
Natante 23
Imbarcazioni 4
N° unità da diporto soccorse 27
per avaria del motore 17
per avverse condimeteo 4
per incaglio 1
per avaria al timone 1
per esaurimento carburante 1
per incendio 2
per collisione 1
N° unità da pesca soccorse 1
Lunghezza superiore a 15 metri 1
N° unità da trasporto commerciale soccorse 2
Passeggeri 2

N° persone soccorse/recuperate 113
In vita 113
Decedute 1
Windsurfisti 3
Bagnanti 8
Diportisti 89
Subacquei 1
evento alluvionale di Peschici: persone tratte in salvo 12

L’operazione “MARE SICURO” nel suo complesso ha fornito soddisfacenti risultati ed ha avuto un’ottima visibilità verso l’opinione pubblica.
Particolare attenzione è stata posta in essere nella prevenzione e repressione del fenomeno della pesca sottocosta, soprattutto di novellame, conseguendo soddisfacenti risultati.

Grazie alla intensa attività d’informazione e prevenzione che ha caratterizzato la fase preliminare dell’operazione ed alla presenza costante di uomini e mezzi lungo tutto il litorale di giurisdizione sono stati azzerati gli incidenti ed i comportamenti pregiudizievoli per la pubblica incolumità. La vasta attività divulgativa posta in essere ha sicuramente contribuito ad un maggior rispetto delle normative vigenti nei vari settori di competenza.

Tutte le attività oggetto dell’operazione di cui trattasi hanno permesso di avvertire da parte della collettività il senso pieno e confortevole della presenza dello Stato sul territorio, e in particolare degli uomini della Guardia Costiera.

Video

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Mare Sicuro CP Manfredonia, 113 soccorsi, 253 verbali, 44 notizie reato ultima modifica: 2014-09-12T18:13:18+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • Roberto

    Bravissimi, sempre i migliori. Questa Citta’ deve un GRAZIE profondo a chi ha deciso di portare a Manfredonia il Comandante NOTARO. Uomo serio, professionalmente preparato, forse doveva arrivare prima, Speriamo che lo fanno rimanere ancora per molto qui, allora forse qualcosa cambiera’ nella nostra citta’, per la competenza della Guardia Costiera. Cmq ancora grazie, a te Comandante, continua cosi, rimarrai nelal storia di questa citta’ e nelle menti degli operatori portuali. In Culo alla Balena, per la tua Nave ed il tuo equipaggio


  • Comandate

    Comandante ma la multe ai lidi che hanno chiuso prima del 15 settembre perché non li fate?
    Lo sapete che potreste incorrere nel reato di omissioni in atti d’ufficio ?


  • tommy

    Operazioni contro le 16 barche a capoiale che. Lavorano a strascico 0 multe o sequesti.operazioni a Manfredonia contro 54 barchini che lavorano sempre a strascico solo qualche cassette di triglie.i malfattori ringraziano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This