Edizione n° 5253

BALLON D'ESSAI

TRUFFA // Ferragni, casi Oreo e Dolci Preziosi: acquisiti nuovi documenti
21 Febbraio 2024 - ore  19:29

CALEMBOUR

CLANDESTINI // Salento, ha una relazione clandestina con la zia ma lei lo denuncia dopo essere stata lasciata: “Mi ha costretta”
21 Febbraio 2024 - ore  10:01
/ Edizione n° 5253

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Nassyria, Vincenzo Frasca di Orta Nova: “Riconoscere caduti tutte missioni”

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
12 Novembre 2023
5 Reali Siti // Foggia //

“Sarà giornata nazionale di tutti i caduti in missioni di pace quando i nostri eroi saranno riconosciuti tutti allo stesso modo”.

A dichiararlo è Vincenzo Frasca, fratello di Mario Frasca di Ortanova nel Foggiano, caporal maggiore capo dell’esercito italiano morto all’età di 32 anni il 23 settembre 2011 durante una missione di pace ad Herat in Afghanistan per un ostacolo posto al centro della carreggiata, che causò il ribaltamento del veicolo Lince su cui era a bordo con altri due commilitoni.

Oggi 12 novembre è un giorno triste per me e non solo perché la legge del 12 novembre del 2009, la 162, è stata istituita in concomitanza dell’anniversario dell’attentato di Nassiriya in cui persero la vita 19 connazionali, 17 militari e due civili, escludendo di fatto tutti i militari deceduti in tantissime missioni di pace”.

Vincenzo Frasca, che nel gennaio del 2012, anno dopo la morte del fratello, fondò un’associazione che oggi si occupa di portare avanti questa battaglia e non solo, cercando di fare conoscere alle nuove generazioni il valore della pace e l’impegno di tutti i militari, lancia un appello al ministro della difesa Crosetto e alla presidente del Consiglio , Giorgia Meloni: “Vi chiedo di essere ricevuto per essere ascoltato”. Già il 4 novembre 2015, in occasione della festa delle forze armate, Frasca durante l’evento al Quirinale chiese per tutti i Caduti la medaglia d’oro al valor militare.

“Oggi mi ritrovo qui a scrivere il mio pensiero per tutte quelle vite che hanno sacrificato la propria vita per la Patria dal 1950 ad oggi. Per me sarà 12 novembre quando il Governo lavorerà a quella proposta di legge importante per tutti noi familiari delle vittime che da quel triste giorno abbiamo visto modificare le nostre vite”.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Lascia un commento

“Quando hai lasciato il sistema e hai preso il premio, i combattimenti sono finiti e i cacciatori si sono sciolti. Sai com’è. Sono mercenari. Non sono fanatici.” Carl Weathers (Greef Karga)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.