Manfredonia

Consiglio comunale: ok a variante Riviera, a Pug decisione Hotel Gargano


Di:

campolascia

Il sindaco di Manfredonia Paolo Campo (immagine d'archivio)

Manfredonia – VALUTAZIONI soggette a differenti parametri di giudizio. Per l’hotel ‘Riviera’ di Manfredonia (Lungomare del Sole, Siponto) il consiglio comunale ha deciso ieri, nel corso della seduta di aggiornamento dello scorso 30 novembre, di avviare la richiesta di eliminazione del vincolo alberghiero per il cambio di destinazione d’uso (variante relativa al Piano Regolatore Generale, che dovrà ora attendere il vaglio della giunta regionale), per l’hotel Gargano (di viale Miramare) la richiesta di demolizione e la costruzione di un nuovo fabbricato, connesso, inderogabilmente, al cambio della destinazione d’uso della struttura da servizi a zona B (dunque da albergo ad appartamenti a schiera, circa una quarantina) è stata invece rinviata alle decisioni che dovranno essere stabilite, nel 2010, dagli atti redatti dal dirigente del VII settore del Comune, ‘Urbanistica ed edilizia’, ingegnere Domenico Curci, una volta valutata la qualità architettonica del complesso, nell’ambito del documento preliminare del Pug (piano urbanistico generale) del Comune. Un documento di pianificazione che sarà seguito naturalmente da un versione definitiva. Una grande attesa ha accompagnato ieri le determinazioni del consiglio comunale, giunte al termine di una delle ultime sedute del 2009. La grande attesa va anche motivava dall’importanza, per il contesto urbano, delle due strutture ricettive, simbolo palese di una situazione generale relativa ai complessi alberghieri di Manfredonia che dovrebbe essere rivalutata tramite una ripianificazione complessiva che comprendi fattori di stile architettonico, ma soprattutto in contesto più ampio che valuti e pianifichi le logiche di sviluppo fututo degli imprenditori del settore. Nel motivare la decisione del consiglio, il sindaco Paolo Campo (dopo una lunga premessa, nella quale ha manifestato il proprio rammarico per il susseguirsi degli atti e dei comportamenti dei singoli consilieri che avrebbero reso “impossibile” una determinazione sul caso già nel 2007) ha sottolineato come “la possibilità per l’hotel Gargano di mutare la destinazione d’uso per la costruzione di circa 40 appartamenti non sono, allo stadio attuale delle cose, in alcun modo attuabili”. Questo per due diverse valutazioni – ha spiegato Campo – “da una parte la mancata volontà dei componenti del consiglio comunale”, ma da un’altra anche “il sentire comune della cittadinanza”, non favorevole infatti “all’abbattimento di una struttura storica per il contesto urbano dell’area”, e quindi per la costruzione degli appartamenti a schiera. Le determinazioni per le due struttrure ricettive sono state valutate tramite differenti parametri di giudizio dato che “nonostante la non rigettabilità delle logiche degli imprenditori del settore – dice Campo – le pianificazioni urbanistiche già stanziate, un progetto Water Fronte già avviato nell’area del Riviera diversificano le determinazioni per la stessa struttura”, in considerazione del fatto che per l’hotel Gargano (situata in un’area urbana e non storica come ha sottolineato il sindaco ndR) non c’è stata negli anni alcuna progettazione di rilancio urbanistica, come nessun impegno finanziario della Regione sarebbe stato certificato per lo svincolo della struttura ricettiva”.

Consiglio comunale: ok a variante Riviera, a Pug decisione Hotel Gargano ultima modifica: 2009-12-12T08:50:59+00:00 da Giuseppe de Filippo



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • tosca

    due pesi diversi, due misure diverse…allora sarebbe auspicabile un rilancio dell’hotel gargano in chiave più ampia e con il coinvolgimento di tutte le associazioni culturali e non, del luogo, che potrebbero, con le forze vive ed intellettuali che rappresentano, favorire un riuso dell’hotel stesso per occasioni e meeting di alto livello, con sostegni finanziari ed impegni morali delle Istituzioni.La cittadinanza sarebbe contenta, se le zone residenziali qui sono già tante, perché insistere facendo 40 (!!!) appartamenti? Allora chi ha comprato ha solo investito senza realmente “abbracciare” il bello architettonico dell’edificio e valorizzare il ruolo che da sempre la famiglia Pesante (onore anche ai meriti)aveva ad esso attribuito. W l’hotel Gargano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This