Foggia
"Per oltre 10 anni è stato brigadiere e comandante dei carabinieri di Orsara"

Orsara e Greci ricordano Michele Panella a un anno dalla scomparsa

"Ha fatto moltissimo per il nostro paese. Era sempre disponibile, pronto, appassionato"


Di:

Orsara di Puglia. “E’ passato un anno dalla morte di Michele Panella, che per oltre 10 anni è stato brigadiere e comandante dei carabinieri di Orsara. Nessuno di noi lo ha dimenticato”, ha dichiarato il sindaco Tommaso Lecce, ricordando la scomparsa di Michele Panella, avvenuta il 12 gennaio 2017, nel giorno del 47esimo compleanno del brigadiere. Domenica 14 gennaio 2018, nella Chiesa Madre del paese natale di Michele Panella, a Greci, alle 11.30 si terrà una messa commemorativa. Alla sua memoria, lo scorso 14 ottobre, è stata intitolata la Comunità Educativa per Minori di Orsara di Puglia. “Michele lavorava coi bambini”, ha ricordato il primo cittadino. “Era entusiasta di insegnare agli alunni della scuola il senso della legalità, perché credeva fortemente in concetti profondi quali il rispetto, la tutela degli indifesi, il valore dell’educazione, della cultura e della prevenzione”.

Michele Panella era di casa in via Ponte Capò, dove ha risieduto per diverso tempo e dove adesso è attiva la Comunità Educativa per minori. Il comandante dei carabinieri era molto amato a Orsara di Puglia. Veniva da Greci, borgo irpino a pochi chilometri dal “paese dell’Orsa”. “Questa era diventata la sua seconda casa”, ha aggiunto Tommaso Lecce.

Ha fatto moltissimo per il nostro paese. Era sempre disponibile, pronto, appassionato. Era un punto di riferimento, una persona amata e rispettata dagli orsaresi che lo hanno da subito percepito come uno di noi, un uomo appartenente in tutto e per tutto alla nostra comunità, capace di fare il proprio lavoro con una sensibilità e una umanità davvero straordinarie”.

Orsara e Greci ricordano Michele Panella a un anno dalla scomparsa ultima modifica: 2018-01-13T11:13:40+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This