Manfredonia
A cura di Aldo Caroleo, Archeoclub Siponto

Manfredonia. “Lettera aperta a un vigliacco”

"Trasportata in Ospedale le sono stati riscontrati traumi da urto alle costole e a tutta la parte sinistra, con prognosi di molti giorni"


Di:

“Questa lettera è per te, anonimo e vile individuo, proprietario  della Panda bianca o color panna,  che il giorno del’Epifania, alle ore 11.30  in via Gramsci, provenendo da Corso Di Vittorio, all’altezza di Pane e Pizza, hai investito mia moglie che stava per entrare in macchina, scaraventandola per terra  e non ti sei degnato di soccorrerla.

Anzi, hai fatto di peggio: dopo averla presa in pieno all’altezza del fianco sinistro  delle costole, l’hai veduta cadere a terra, ti sei fermato dieci metri più in avanti e  l’hai osservata, senza  scendere. Lei ha avuto la forza di  risalire in macchina e arrivare a casa con tutta la sofferenza fisica che il tuo  “ regalo”  le aveva procurato. Ti  faccio sapere anche che  il giorno 6 gennaio è la data del suo compleanno: bel  regalo che le hai fatto!

Quando l’hai vista risalire in macchina te ne sei scappato …pensa quanta indegna moralità c’è in te….non hai soccorso una donna  che avevi  investito..eri  tu da solo e te ne sei  “coraggiosamente”  scappato.

Trasportata in Ospedale le sono stati  riscontrati  traumi da urto alle costole e a tutta la parte sinistra, con prognosi di molti giorni.

Ti  comunico che  sono già passati sette giorni e le sue  sofferenze sono molte, praticamente immobilzzata.

So che ad una persona ignobile quale ti  sei dimostrata ciò non può interessare…ma il non esserti fermato,oltre  ad costituire  un gravissimo reato penale per omissione di soccorso, costituisce, soprattutto    una più grande responsabilità morale  (dote non presente nella tua misera vita).

Abbiamo presentato  regolare denuncia contro ignoti, anche se sappiamo che questo reato, come tanti commessi da  persone vili  come te, rimarrà impunito.

Noi  non vogliamo il tuo male, o quello dei tuoi cari, perché siamo credenti..

Ma ti voglio citare un antico proverbio che recita: “ Fai bene e scordati, fai male e ricordati”.

Eh  sì, perché a chi commette cattiverie come quella che hai commesso tu, prima o poi e quando meno te l’aspetti, la vita chiede  il conto…e  molte volte il conto  della vita  è  molto, ma molto salato.”

A cura di Aldo  Caroleo,

Manfredonia 13 gennaio 2019

Manfredonia. “Lettera aperta a un vigliacco” ultima modifica: 2019-01-13T19:39:45+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
11

Commenti


  • ilproletario

    Caro Aldo, ti sono vicino e ti capisco. Non posso far altro che significarti la mia solidarietà anche alla signora. Saluti Brunetti.


  • Alchimista

    Signor Aldo, so che poco conta la vicinanza morale ma ci tengo a porgere a Lei e a sua Moglie i migliori auguri di una guarigione. Per lei quella morale per sua moglie quella fisica s morale. Le forze dell’ordine se vogliono possono prenderlo e come. Come a lei auguro ogni bene, a quel incivili e a tutti gli omertosi che vedono e non parlano, auguro tutto il male ed i mali di questo mondo.


  • Giorgio

    Sig. Caroleo, non la conosco personalmente, ma so che lei è una persona perbene. Dispiace tantissimo per quello, che è successo a sua moglie. Oggi purtroppo viviamo in mondo incattivito, odioso, invidioso, omertoso, pieno di sciacalli, pronti a far male senza nessuno scrupolo , col semplice piacere di distruggere una persona. Auguro una pronta guarigione a sua moglie .


  • Lino

    Non ero a conoscenza di questo incidente. Dispiace per sua moglie e tanti auguri di pronta guarigione. Voglio fare un appello a chi ha visto e sa……
    toglietevi quella maschera da omertà e aiutate gli inquirenti a risolvere il caso


  • Gino

    Cerca di vedere qualche telecamera che magari ha ripreso l.incidente.


  • Rione Croce Bronx

    Vigliacco! Spero tanto che le forze dell’ordine lo catturino questo vigliacco.
    Povera signora.


  • Duosiciliano Patriottico

    Maledetto schifoso imbecille!
    Vicinanza totale alla famiglia Caroleo


  • Linus

    Scusate la mia semplice intromissione…da cittadino vi consiglio di insistere con i carabinieri. Solo se loro vogliono riescono in mille modi ad intercettare il colpevole. Ma ripeto…dovete insistere che si diano na mossa. Auguri alla signora x una pronta guarigione.


  • antonella

    Sig.Caroleo dispiace per sua moglie..spero guarisca presto
    Guardi se nelle vicinanze dove è accaduto il fatto vi siano commerci muniti di telecamere…vigili urbani e polizia potrebbero fare chiarezza .


  • Luca

    Bruttissimo episodio, sono d’accordo e condivido tutto quello che è scritto tranne il fatto che a questa gente la vita gli chiederà un conto salato, a me sembra che il conto salato viene chiesto solo alla brava gente e che se ti comporti male ti va sempre bene e sembra quasi che la fortuna ti accompagni in tutto.

  • Non è altro che un coniglio vigliacco.Tantissimi auguri alla signora Caroleo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This