Foggia
Una patata bollente tra le mani del ministro alle infrastrutture Danilo Toninelli

Aeroporto di Foggia, scoppia il caso politico

Il Mit aveva reso noto che presso la Direzione generale competente, ad oggi non sono pervenuti progetti infrastrutturali da analizzare per l'aeroporto Gino Lisa


Di:

Una patata bollente tra le mani del ministro alle infrastrutture Danilo Toninelli e del governatore della Puglia, Michele Emiliano. Il piano è stato già approvato dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con Decreto del Provveditore alle Opere Pubbliche della Campania, Molise, Puglia e Basilicata numero 371 del 16 luglio 2018. Il ministero deve solamente rilasciare il nulla osta per il riconoscimento del Sieg – Servizio di Interesse Economico Generale, in conformità alla normativa comunitaria, per il quale l’Enac ha già rilasciato il proprio parere positivo”. Lo precisa il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.

Il Mit aveva reso noto che presso la Direzione generale competente, ad oggi non sono pervenuti progetti infrastrutturali da analizzare per l’aeroporto Gino Lisa e l’unica pratica pervenuta è una richiesta autorizzativa da parte del gestore aeroportuale, tesa ad istituire un Sieg, al fine di dedicare parte dell’aeroporto a centro operativo della Protezione civile.

fonte, articolo integrale: http://www.ilgiornale.it/news/cronache/aeroporto-foggia-scoppia-caso-politico-1644151.html

 

Aeroporto di Foggia, scoppia il caso politico ultima modifica: 2019-02-13T09:10:51+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This