Edizione n° 5310
/ Edizione n° 5310

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Scomparsa Angela Traja: pietra miliare del turismo garganico

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
13 Marzo 2023
Gargano // Manfredonia //

VIESTE (FOGGIA), 13/03/2023 – (Massimo Levantaci lagazzettadelmezzogiorno.it) Con la scomparsa di Angela Traja, 71 anni, imprenditrice turistica del Gargano, la “signora dei matrimoni” per schiere di generazioni di sposi, si chiude un’epoca di pionieri e di antichi sognatori che hanno trasformato l’economia del promontorio da un destino segnato dalla povertà e dall’arretratezza, in uno dei luoghi più ricercati per le vacanze.

 

Un’epoca iniziata con Enrico Mattei, il leggendario presidente dell’Eni che nel 1959 s’innamorò di quello che appariva come uno scoglio selvaggio e inarrivabile se non dal mare intuendone le potenzialità turistiche. Mattei morì troppo presto per vedere i risultati di quell’intuizione (1962), ma Pugnochiuso ancora gli sopravvive e con esso centinaia di altri centri vacanze e di villaggi sparsi sulla litoranea che fanno di questo angolo di paradiso e della “regina” Vieste la località con il maggior numero di turisti in Puglia e tra le dieci mete più gettonate d’Italia.

 

Seguendo lo stesso esempio qualche anno dopo (1961) nasce il centro vacanze Gattarella, a due passi dall’omonima torre di guardia (oggi in ristrutturazione) eretta nel 1570, un ex campeggio e villaggio di bungalow voluto dal fondatore, il conte Giulio Rusconi Clerici, ceduto nel 1992 a Natalino Notarangelo che con la moglie Angela Traia possono essere considerati i precursori dell’imprenditoria turistica sul Gargano: è intestata a Notarangelo, infatti, la licenza turistica “numero 1” per l’hotel Merinum (1963), l’albergo-museo di Vieste che svetta ai piedi del lungomare Enrico Mattei di fronte al celebre Pizzomunno e che da decenni dà il benvenuto a Vieste ai turisti in arrivo. lagazzettadelmezzogiorno.it

Lascia un commento

“I coraggiosi agiscono, i pavidi desistono.” Luigi Giuseppe Bruno D'Isa

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.