Edizione n° 5373

BALLON D'ESSAI

TURISMO // Erling Haaland al Gino Lisa, ha scelto il Gargano per le sue vacanze
20 Giugno 2024 - ore  14:42

CALEMBOUR

"GIU' LE MANI" // Manfredonia. “Giù le mani”, tutto sull’inchiesta. Avviso conclusione indagini per 10 (NOMI)
19 Giugno 2024 - ore  21:35

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

“Con Zemra affermata la sinergia tra criminalità BAT con quelle di Cerignola e Bari”

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
13 Aprile 2023
BAT // Capitanata //

www.statoquotidiano.it, Foggia, 13 aprile 2023. “Nel Comune di San Ferdinando di Puglia, l’8 giugno 2022 la Guardia di finanza ha concluso un’operazione nei confronti del sodalizio VISAGGIO che ha messo in luce numerose manovre di riorganizzazione societaria finalizzate a ripartire asset immobiliari di alcune imprese”.

Così dalla relazione del Ministro dell’Interno al Parlamento sull’attività svolta e sui risultati conseguiti dalla Direzione Investigativa Antimafia, periodo Gennaio – Giugno 2022.

“Gli esiti delle investigazioni, basandosi sull’analisi della documentazione finanziario-contabile di alcune società, hanno documentato come molti conferimenti di rami d’azienda sarebbero stati adottati al solo scopo di dissimulare la vendita di beni aziendali e sottrarre illecitamente all’erario Iva e imposte dirette”.

“Gli amministratori delle società avrebbero, poi, esposto consapevolmente nei bilanci, nelle relazioni e nelle comunicazioni periodiche sociali, fatti non rispondenti al vero in relazione alla situazione economica e patrimoniale. I proventi illeciti sarebbero stati successivamente dirottati sui conti correnti personali dell’esponente di vertice del citato clan e di alcuni suoi familiari; nel senso è stato disposto anche il sequestro preventivo diretto e/o per equivalente – ex art. 321 c.p.p. – e il sequestro preventivo per sproporzione – ex art. 321 c.p.p. in relazione all’art. 240 bis c.p. – per un totale di circa 2 milioni e mezzo di euro”.

“Al pari della delinquenza foggiana e barese, quella della provincia BAT è connotata da una spiccata professionalità nella pianificazione delle azioni criminali e nella gestione delle proprie risorse illecite, nonché da un’apprezzabile propensione alla mobilità nel territorio regionale e nazionale”.

“Anche nel semestre in esame, si registrano reati predatori tra cui spiccano le rapine ai  furgoni portavalori ed ai TIR, oggetto di particolare attenzione investigativa da parte delle Forze di polizia anche per le violente modalità operative spesso adottate con l’uso di armi lunghe da guerra ed esplosivi ad alto potenziale”.

“Per quanto concerne, invece, il settore illecito degli stupefacenti si segnalano gli esiti investigativi dell’indagine “Zemra” conclusa dalla DIA l’8 giugno 2022 e parte del più ampio progetto investigativo posto in essere per il contrasto al traffico internazionale di sostanze stupefacenti dall’Albania alla Puglia”.

“Le indagini, che evidenziano ancora una volta la sinergia tra la criminalità della BAT e quelle delle province limitrofe cerignolana e barese, hanno “consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico di diversi soggetti, sia di nazionalità italiana capaci di trasferire ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti sull’asse Cerignola (FG)- Bisceglie (BAT), Bari, Oria (BR) sia di nazionalità albanese i quali, a seguito dell’attività repressiva a mare effettuata nell’ambito delle operazioni Shefi e Kulmi, avevano trasferito la produzione dello stupefacente dall’Albania a Modugno (BA) ove realizzarono una piantagione coltivata in serre, composta da oltre 10.000 piante di marijuana per un peso di circa una tonnellata sottoposta a sequestro dalla polizia giudiziaria”. (IV – continua).

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” SIR WINSTON CHURCHILL

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.