FoggiaPolitica
Se sarà eletto in Consiglio comunale, gettoni di presenza devoluti alle associazioni

Lonigro: “Il mio compenso da consigliere devoluto al volontariato”

“Spero che altri candidati seguano il mio esempio e prendano pubblicamente questo impegno”


Di:

Foggia, 13 maggio 2019. Se sarà eletto consigliere comunale, Pino Lonigro devolverà ogni mese l’intero ammontare dei suoi gettoni di presenza alle associazioni di volontariato della città. E’ lo stesso candidato della lista “La Città dei Diritti”, civica a sostegno della candidatura a sindaco di Pippo Cavaliere, a renderlo noto attraverso una nota stampa. Ogni mese, sarà lui stesso, personalmente, a consegnare il compenso maturato da consigliere comunale nelle mani del presidente o legale rappresentante delle associazioni che, di volta in volta, si candideranno a ricevere la cifra. “Io vivo del mio lavoro, da sempre”, ha spiegato Lonigro. “La mia non è una trovata pubblicitaria, ho tante persone che mi conoscono e mi apprezzano, sanno qual è il mio impegno e la passione che mi ha sempre motivato a fare politica. Io spero che, sul mio esempio, tanti altri consiglieri comunali facciano lo stesso. Ogni mese, in questo modo, oltre al contributo da me consegnato, l’associazione di volontariato avrà spazio e attenzione per illustrare alla città, attraverso una conferenza stampa, le attività che svolge in favore della collettività”.

Nonostante Landella, ci sono anche cose che funzionano a Foggia, una di queste è il volontariato. Per quanto hanno fatto negli ultimi cinque anni e ancora prima, bisogna ringraziare una per una le volontarie e uno per uno i volontari che ogni giorno donano qualcosa di loro stessi alla Comunità: il tempo, la cura, un sorriso, un sostegno morale e materiale a chi è in difficoltà. Per far rinascere Foggia, dobbiamo ascoltare anche loro, il popolo del volontariato, fatto di donne e di uomini, di giovani e anziani. Di persone che non ne hanno di più, ma di più ce ne mettono: in impegno, fiducia, solidarietà concreta, amore. Ho avuto modo di conoscere personalmente molte di quelle persone, e di apprezzarne l’impegno. E’ accaduto quando mio padre era ospite della Fondazione Palena. A loro va il mio grazie di cuore per aver accompagnato un tratto di un percorso, alleviando il dolore, portando conforto”, ha aggiunto Lonigro.

Il Centro di Servizio al Volontariato di Foggia ha censito 156 associazioni di volontariato, 113 associazioni di promozione sociale, 12 fondazioni, 80 cooperative sociali, 28 onlus e altre 68 associazioni che si occupano di cultura, sport, arte, teatro, integrazione e disabilità. “Dobbiamo supportare il lavoro delle associazioni, sentire di cosa hanno bisogno per continuare al meglio il loro impegno, assicurarci che abbiano una sede nella quale ritrovarsi, programmare e operare, fargli sentire l’apprezzamento e il sostegno delle istituzioni, incoraggiare loro a continuare. Un esempio da seguire è quello del Comune di Bologna e di tante altre istituzioni cittadine che hanno adottato il ‘Patto di collaborazione tra cittadini e amministrazione’. Si tratta di un vero e proprio regolamento che istituisce una rete, fornisce strumenti, facilita il lavoro delle associazioni e, soprattutto, fa in modo che gruppi di cittadini possano agire nei loro quartieri, nei parchi, nelle città per sviluppare azioni inedite di welfare e per la cura dei beni comuni”. Ecco come il progetto è spiegato da “Secondo Welfare”: “Il Regolamento prevede la possibilità, da parte dei cittadini o organizzazioni della società civile di proporre un intervento (gli esempi vanno da interventi di cura di spazi pubblici esistenti come gestire un giardino di quartiere in modo condiviso, alla riqualificazione di un’area urbana, al riuso di un edificio, a servizi di solidarietà sociale) che si realizza con il contemporaneo impegno dei cittadini proponenti e del Comune. Quest’ultimo assicura sempre un proprio supporto: mettendo a disposizione i propri mezzi di comunicazione diffusa, il lavoro di dipendenti comunali e le attrezzature per i diversi settori di intervento pubblico locale, le proprie reti con altri soggetti”.

Lonigro: “Il mio compenso da consigliere devoluto al volontariato” ultima modifica: 2019-05-13T10:40:53+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This