Lavoro

Mutui, Istat, prosegue calo, -37,4% in 2012


Di:

(ntrwordpress@)

Il mercato immobiliare italiano sta vivendo un vero e proprio tracollo, facendo registrare il peggior livello dal 1985. Lo afferma Comitas, l’associazione delle microimprese, commentando i dati diffusi oggi dall’Istat, secondo cui le compravendite nel 2012 sono diminuite del 22,6% e l’erogazione dei mutui è addirittura calata del 37,4% rispetto all’anno precedente.

“Oramai le banche non concedono più mutui alle famiglie, e se lo fanno le condizioni imposte sono assai gravose, rendendo sempre più difficile acquistare una casa in Italia – spiega Comitas – A ciò vanno aggiunti gli effetti negativi legati all’introduzione dell’Imu nel nostro paese: non è un caso che il crollo del mercato immobiliare si sia verificato proprio nell’anno di introduzione della nuova imposta”.

“E’ dal 1985 che non si registravano valori così bassi nelle compravendite – prosegue Comitas – Tale situazione determina conseguenze negative per una miriade di piccole imprese dell’indotto, specie quelle operanti nel settore delle ristrutturazioni edili, che nel 2012 hanno visto diminuire il proprio fatturato mediamente del 25%”.

Redazione Stato

Mutui, Istat, prosegue calo, -37,4% in 2012 ultima modifica: 2013-06-13T14:49:18+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This