Capitanata

Sottoscritto Patto sicurezza Alto Tavoliere


Di:

San Severo – Presso la Sala “Raffaele Recca” di Palazzo Celestini è stato sottoscritto il Protocollo d’intesa “Patto per la Sicurezza dell’Area dell’Alto Tavoliere”, già approvato dal Consiglio Comunale di San Severo. Il “Patto per la Sicurezza dell’Area dell’Alto Tavoliere” è stato sottoscritto, con S.E. il Prefetto di Foggia dott.ssa Luisa Latella, oltre che dal Sindaco di San Severo avv. Gianfranco Savino e dal Commissario Straordinario della Provincia di Foggia dott. Fabio Costantini, anche dal Sindaco di Torremaggiore dott. Costanzo Di Iorio. La cerimonia si è tenuta alla presenza delle più alte cariche provinciali delle Forze dell’Ordine, tra cui il Questore di Foggia dott.ssa Maria Rosaria Maiorino, il Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri Colonnello Antonio Basilicata, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Colonnello Giuseppe Lubrano e il Commissario Capo Mario Antonio Palmieri, in rappresentanza del Comandante Provinciale di Foggia del Corpo Forestale dello Stato dott.ssa Angela Malaspina, unitamente ai vertici cittadini delle medesime forze, tra cui il Dirigente del Commissariato di Pubblica Sicurezza dott. Adamo Caruso ed il Comandante della Compagnia dei Carabinieri Cap. Antonio Bisogno. Presenti anche numerosi Consiglieri ed Assessori Comunali.

Il Patto per la sicurezza è stato individuato quale nuovo modulo operativo, in grado di definire una strategia condivisa di azioni concorrenti sul territorio, ritenuto capace di incrementare il contrasto alla criminalità e di aumentare la coesione del tessuto urbano, prevenendo fenomeni di degrado ambientale e di disagio sociale. Il “Patto per la Sicurezza dell’Area dell’alto Tavoliere” si inserisce nell’alveo della collaborazione tra Amministrazione Statale e Amministrazione locale ed è finalizzato al generale miglioramento dello stato dell’ordine e della sicurezza pubblica nel territorio dell’alto Tavoliere.

Il documento è stato predisposto dalla Prefettura – Ufficio Territoriale di Governo – di Foggia, trovando piena condivisione nella politica intrapresa dall’Amministrazione Comunale di San Severo per la legalità e la prevenzione, al fine di arginare i fenomeni criminosi che minano la pacifica convivenza della cittadinanza. “La collaborazione tra le Forze dell’Ordine e Polizie Locali – afferma il Sindaco Gianfranco Savino – rappresenta un valore aggiunto sia per incisività ed aderenza alla realtà locale, che per l’economia e l’efficacia dei dispositivi di prevenzione curati dalle stesse Forze di Polizia e che, pertanto, va sviluppata nei diversi ambiti di intervento afferenti la sicurezza pubblica, nei limiti delle rispettive competenze. Abbiamo tutti ritenuto che è necessario proseguire

nella positiva e proficua esperienza di collaborazione già in essere tra le Amministrazioni comunali, la Prefettura e le altre istituzioni insistenti sul territorio, con l’impostazione di nuovi modelli di governo della sicurezza urbana che sappiano affiancare ai necessari interventi per la tutela e il rispetto dell’ordine e la sicurezza pubblica, le iniziative atte a promuovere la coesione sociale e a favorire la vivibilità sul territorio e la qualità della vita, coniugando prevenzione, mediazione dei conflitti, controllo e repressione.

“Ringrazio pubblicamente – conclude il Sindaco Savino – ancora una volta S.E. il Prefetto dott.ssa Latella, il Commissario Prefettizio della Provincia dott. Costantini ed il Sindaco di Torremaggiore Di Iorio, unitamente a tutte le altre autorità militari e civili intervenute, per aver voluto sottoscrivere il Patto nella nostra città, un chiaro ed importante segnale per tutto il nostro territorio, di forte attenzione per le problematiche legate alla sicurezza ed alla legalità”.

Redazione Stato

Sottoscritto Patto sicurezza Alto Tavoliere ultima modifica: 2013-06-13T08:15:16+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Francesco

    Era necessario un protocollo di intesa per far rispettare le LEGGI?????????
    Ora cosa dovrebbe cambiare per evitare lo
    scorazzare di moto senza targhe di mini motorini (quartiere di S. Berardino)guidati da bambini, di moto non assicurate e tutte le altre illegalità di cui siamo a conoscenza? Le nosttre forze di sicurezza hanno il coraggio di fronteggiare i “nostri” delinquenti?? Facciamo venire gente da fuori, senza paura e non conosciuta sul territorio, quindi, senza rischio di ritorsioni. QUESTO POTREBBE ESSERE UN RIMEDIO!!!! Buona giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This