"Nel corso delle varie riunioni abbiamo tenacemente e dettagliatamente chiesto informazioni "

Alfonso Fiore “Sisecam non ha dato alcuna garanzia”

"La posizione della UGL Chimici Foggia non cambia; salvaguardia di tutti i livelli occupazionali (Satinato compreso) e rifacimento del forno fusorio"


Di:

Foggia, 13 giugno 2018. ”Lo scorso 11 giugno 2018, nell’Assindustria di Capitanata, si è svolto l’ennesimo incontro con il gruppo industriale turco Sisecam propedeutico al raggiungimento di un accordo sindacale ai sensi ex art 47 della legge 428/90.

Era presente anche una delegazione UGL Chimici Foggia composta dal segretario provinciale Alfonso Fiore e dal delegato Francesco Maiella che hanno più volte ribadito che la garanzia concreta, documentata da atti seri, del rifacimento del forno e la salvaguardia di tutti i livelli occupazionali erano pregiudiziali indispensabili per addivenire ad un accordo.

Che di fatto non è avvenuto, in quanto la Sisecam non ha dato alcuna garanzia.

Nel corso delle varie riunioni abbiamo tenacemente e dettagliatamente chiesto informazioni ma abbiamo ricevuto, dai dirigenti Sisecam, solo non risposte e chiusure, mentre le altre organizzazioni sindacali erano concentrate a comprendere se ci fossero gli spazi per un accordo sindacale, senza focalizzare la loro attenzione sul punto fondamentale, ovvero il rifacimento del forno fusorio.

Queste evidenti e contrastanti strategie, sono emerse sul tavolo regionale, tanto che il presidente della task force regionale Dr. Leo Caroli ha richiamato le organizzazioni OO.SS. ad una più attenta e responsabile analisi, sposando e condividendo di fatto la posizione della delegazione UGL Chimici di Foggia, che nel frattempo protestava per le evidenti inequità.
Importante invece, secondo noi della UGL Chimici di Foggia, è evidenziare che tutti i lavoratori hanno espresso contrarietà ad un accordo sindacale con la Sisecam che non garantiva nulla e quindi di fatto hanno sposato le chiare e determinanti posizioni della delegazione UGL Chimici di Foggia, che ricordiamo essere stata l’unica a sollevare dubbi sulla reale presenza di un piano industriale.

Ora abbiamo il Fondo Americano Elliot.

La posizione della UGL Chimici Foggia non cambia; salvaguardia di tutti i livelli occupazionali (Satinato compreso) e rifacimento del forno fusorio sono le nostre priorità; ma siamo sicuri che le cose siano differenti, anche perché il Fondo Elliot ha già presentato un dettagliato piano industriale in Regione Puglia che avremo l’onore di conoscere e analizzare nel dettaglio giorno 13 giugno a Bari presso l’Assessorato Regionale al Lavoro”.

Lo dice in una nota il Segretario provinciale Chimici Gas-Acqua- Vetro Alfonso Fiore.

Alfonso Fiore “Sisecam non ha dato alcuna garanzia” ultima modifica: 2018-06-13T16:21:28+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This