GarganoManfredonia
Nota dei parlamentari della Repubblica della XVIII legislatura Pellegrini, Faro, Giuliano, Lovecchio, Menga, Naturale

Lavori sulla SS16 e SS89 Garganica, la nota dei 5 Stelle

"Necessario incremento tempi per revisione PFTE a seguito condivisione tracciato con Enti e iter autorizzativo completo (CSLP, CdS e VIA)"


Di:

Bari, 13 giugno 2019. I parlamentari della Repubblica della XVIII legislatura Pellegrini, Faro, Giuliano, Lovecchio, Menga, Naturale, dichiarano:

“In un articolo del 4 giugno, una testata on line locale titolava “Stop del governo a lavori sulla statale 16 (Foggia-San Severo) e Garganica, appalti rinviati con decreto Sblocca Cantieri”. La testata riprendeva una più ampia dichiarazione del sen. Riccardo Nencini – membro della commissione Lavori Pubblici del Senato e già viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti dei governi di Matteo Renzi e Paolo Gentiloni – secondo cui il governo avrebbe bloccato e/o ritardato l’apertura di ben 203 cantieri che erano stati programmati dai governi Renzi e Gentiloni, per un totale di oltre 16 miliardi di euro. Nencini sosteneva, senza uno straccio di documento che lo confermasse, che i fondi sarebbero stati spostati altrove, forse nel reddito di cittadinanza o chissà dove, e che, di conseguenza, questi cantieri, sempre secondo la sua fantasiosa ricostruzione, sarebbero stati aperti con due o tre anni di ritardo per colpa dell’attuale governo. Tra questi lavori, ci sarebbero, a dire della testata on line, anche i 68 milioni di euro stanziati per i lavori di viabilità tra San Giovanni Rotondo e Manfredonia sulla Strada Statale 89 Garganica nonché quelli della statale 16 Foggia-San Severo.

E’ un vero peccato che i giornalisti che hanno copiato il post di Nencini non abbiano avuto il tempo di fare verifiche.

Se le avessero fatte avrebbero scoperto che non solo non sono stati sottratti fondi ai cantieri Anas (per le opere rientranti nel Contratto di Programma 2016-2020) ma, anzi, i fondi sono aumentati da 23,4 a 29,9 miliardi, a cui si aggiungono le risorse provenienti dal Fondo investimenti del 2019, pari a 2,9 miliardi. Per cui il Contratto di Programma passa da una dotazione iniziale di 23,4 miliardi ad una attuale di 32,8 miliardi di euro.

Ciò precisato, Nencini prende probabilmente spunto per la sua FAKE NEWS da un rapporto redatto da Anas e consegnato alla Commissione Trasporti del Senato, relativo a opere pubbliche che il precedente governo (cioè il suo) aveva programmato di appaltare entro il 2019 e che sono state rinviate al 2020-2021. Le ragioni di tali rinvii sono diverse e NESSUNA dipende dall’attuale governo M5s-Lega. Ad esempio, la fase di approntamento del Contratto di Programma ha superato la scadenza inizialmente ipotizzata, vista la registrazione da parte della Corte dei Conti del Decreto Ministeriale avvenuta solo il 27.12.2017, molto prima dell’insediamento dell’attuale Governo.

La prima conseguenza è stata il differimento dell’efficacia del Contratto di Programma di circa due anni (dal gennaio 2016 al dicembre 2017).

Tale ritardo ha contribuito a rallentare le attività propedeutiche di Anas, specie quelle di attivare con un congruo anticipo (rispetto alla prevista apertura dei cantieri) le progettazioni degli interventi al fine di rispettare le appaltabilità del Contratto.

E, infatti, per ciò che riguarda la ss. 89 Garganica, Anas spiega il differimento di un anno della appaltabilitá (dal 2019 al 2020) con la seguente motivazione:

“Necessario incremento tempi per esecuzione indagini geognostiche, completamento progettazione, CSLLPP e rinnovo pareri”.

Per quanto riguarda la s.s. 16, il report di Anas fa riferimento al solo tronco Bari-Mola di Bari (variante nel tratto compreso tra Bari e Mola con adozione della sezione stradale B, D.M. 5/11/2001) e spiega il differimento di due anni con la seguente motivazione:

“Necessario incremento tempi per revisione PFTE a seguito condivisione tracciato con Enti e iter autorizzativo completo (CSLP, CdS e VIA)”.

Riassumendo, nessuna colpa di questo governo, nessuno spostamento di fondi ma, anzi, notevole incremento degli stessi, nessun ritardo connesso con lo Sblocca Cantieri.

Concludendo, facciamo il nostro in bocca al lupo alla testata online e restiamo a loro completa disposizione per ogni delucidazione presente e futura con l’auspicio che, la prossima volta, facciano uno straccio di verifica prima di propalare fake news acchiappaclick prive di qualsiasi fondamento.>>

Lavori sulla SS16 e SS89 Garganica, la nota dei 5 Stelle ultima modifica: 2019-06-13T13:50:58+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • Salvatore Di Lauro

    Che brutta foto, potevate fare un po meglio?

  • CHIACCHIERE SOLO CHIACCHIERE.IL PROBLEMA E’ UN’ALTRO CHE IL MERIDIONE VIENE TAGLIATO SU TUTTO DALLO STATO XERCHE’ LO STATO CIOE’ IL GOVERNO TIENE SOLO CONTO DEL NORD XERCHE’ AL NORD LA SANITA’ -LE STRADE LE INFRASTRUTTURE TUTTE LE FABBRICHE DEVONO ANDARE A PUNTO E VIRGOLA A DIFFERENZA DEL SUD CHE NON VIENE CONSIDERATO ANZI VIENE CONSIDERATO PERO’ DI SCORTA NEL SENSO CHE VENGONO SOLO A CHIEDERE I VOTI X POI SPARIRE E PENSARE SOLO AL NORD E VOI SAPETE DI CHI STO PARLANDO ANCHE DI SALVINI PER POI FINIRE A DI MAIO. DEL SUD SI PARLA SOLO DI DELINQUENZA APPOSTO DI PARLARE COME INSEDIARE LE FABBRICHE CERCARE DI METTERE IN SICUREZZA ALCUNE STATALI X NON DIRE TUTTE COMPRESA LA MANFREDONIA FOGGIA AL QUALE CI SONO STATI INCIDENTI MORTALI E QUI SI PARLA ANCORA DEL FATTO DI DIRE SI BISOGNA METTERE IN SICUREZZA QUELLA STRADA X CAPIRLO IL GOVERNO QUANTI ALTRI INCIDENTI VUOLE VEDERE -VERGOGNA IL SUD TAGLIATO DAL GOVERNO SULLA SANITA’-INFRASTRUTTURE- FABBRICHE QUINDI LAVORO-UNIVERSITA ECCCCCC NOI NON ABBIAMO POLITICI BUONI IN GRADO DI FARSI SENTIRE A ROMA XERCHE’ ROMA A TANTO DA FARE X VEDERE COME MIGLIORARE IL NORD


  • Duosiciliano Patriottico

    @anonimo: Bravissimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This