Manfredonia
Nota della segreteria cittadina del Partito Democratico

“Riccardi e Zingariello ritirino le dimissioni”

"Rimeditare con urgenza il piano di rientro, dare certezza alle entrate finanziarie del comune, scongiurare il dissesto finanziario"


Di:

”Gli eventi che hanno caratterizzato l’esperienza del governo cittadino in questi anni e ancor di più nelle ultime settimane segnalano, ove mai ce ne fosse ancora bisogno, l’assoluta urgenza di un cambio di passo.

Le dimissioni di alcuni assessori e del vicesindaco, i rapporti difficili nell’alleanza di governo, le diverse crisi amministrative, la pesante sconfitta elettorale del 4 marzo e ciò che è accaduto in occasione dell’approvazione dell’ultimo bilancio consuntivo, sono il segno evidente di una difficoltà sempre più grave della coalizione di maggioranza e dell’amministrazione comunale. Si è ormai determinata una vera e propria frattura nel rapporto con la città ed un distacco sempre maggiore dai suoi problemi. Di conseguenza, il giudizio dei cittadini è divenuto via via sempre più negativo.

Nessuno disconosce le gravi difficoltà in cui si dibatte il Paese, e il peso che esse generano sulle istituzioni locali ormai da un decennio. Ma qualcosa si è rotto anche all’interno delle forze politiche che compongono il centrosinistra locale; i suoi esponenti non sembrano più in grado di farsi carico dei problemi cittadini e sempre più smarriscono la fiducia della gente. Questo riguarda anche ed in primo luogo i dirigenti del Partito Democratico.

Difficoltà nelle decisioni e nel tradurre in azioni concrete le pur esistenti progettualità , mancanza di condivisione nelle scelte di governo, mancanza di dialogo con le giovani generazioni.

Dobbiamo prendere atto che una luminosa stagione politica in grado di scuotere e modernizzare la città rischia di volgere stancamente al termine.

Eppure tutti abbiamo sotto gli occhi i rischi che comportano alternative improvvisate e prepolitiche.

Populismo e improvvisazione generano nuovi conflitti, la propaganda spicciola non indica soluzioni a problemi antichi ma precipita il confronto al limite della prepotenza, nasconde la complessità e con essa la realtà. In una parola meno cultura e meno democrazia. E come al solito se ne avvantaggiano i più forti.

Il Partito Democratico è dunque chiamato a rigenerarsi con urgenza. E proprio i suoi dirigenti più esperti e capaci, che di questa capacità hanno dato prova negli anni, devono avvertire per intero questa responsabilità. E con essi devono avvertirla quanti, uomini e donne, hanno in questi anni contribuito al buon governo e al progresso della città.

Manfredonia non è quel che i nostri avversari politici vogliono farci credere. La nostra è una città che negli ultimi venti anni ha sperimentato grande capacità d’innovazione, si sono aperte molte e nuove “strade”, ed esse vanno percorse con coraggio e determinazione, ritrovando quella capacità di coinvolgere la gente in progetti ambiziosi che è stata la forza del centrosinistra sipontino.

Non possiamo e non dobbiamo assumerci la responsabilità di “sprecare” tutto quanto di buono fatto, tanto più nel momento che s’annuncia come il più buio della storia recente del nostro Paese. Il 2020 è dietro l’angolo, ma abbiamo il tempo necessario a raddrizzare la rotta. A patto che lo si faccia subito e tutti insieme. C’è però bisogno immediatamente di una scossa e di una seria e vera discontinuità nei comportamenti.

Gli uomini e le donne del Partito Democratico di Manfredonia sono disponibili a cogliere questa sfida. Cessino le polemiche e le contese politiche, legittime ma poco utili all’interesse generale. Si torni ad un confronto vero ma sereno sul merito delle questioni aperte. Non c’è più tempo per azzeramenti e rimpasti di giunta. I cittadini si aspettano solo riposte concrete. Si individuino allora assieme le soluzioni, si coinvolga la città e si vada avanti con decisione. Si abbia il coraggio di rimettere in discussione scelte che non hanno prodotto gli effetti sperati, e si lavori collettivamente e con tenacia per rimediare agli errori fatti.

Rimeditare con urgenza il piano di rientro, dare certezza alle entrate finanziarie del comune, scongiurare il dissesto finanziario, ripulire la città, ridare slancio ed efficienza alla macchina  amministrativa. Sono questi gli obiettivi cui tendere. Possiamo riuscirci solo se tutti, Sindaco, Assessori, Consiglieri e Partiti, si mettono al lavoro assieme ed assieme ai cittadini pongono le basi per assicurare a Manfredonia un presente ed un futuro migliori.

Con questo orizzonte e questa consapevolezza il PD è disponibile ad andare avanti per provare a rilanciare l’amministrazione cittadina. E chiede al sindaco ed al vicesindaco di ritirare le dimissioni. Diversamente è meglio ridare la parola ai cittadini”.

(Dalla Segreteria cittadina del Partito Democratico di Manfredonia)

“Riccardi e Zingariello ritirino le dimissioni” ultima modifica: 2018-07-13T16:28:10+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
24

Commenti


  • giuseppe PALUMBO

    che schifo …………………….


  • Gino

    Fanno ridere i polli
    Soprattutto zingariello
    Non aveva detto che c’erano gravi dissidi con il sindaco ??
    Dimissioni irrevocabili?
    Mamma mia 😱😱😱😱


  • il bello arrivera

    mi ero gia’ comprato il vestito per farmi la foto da assessore nuovo e questi lasciano tutto come prima.
    Mi ritocca di di nuovo alzare solo la mano.


  • Non ho parole

    Jee dolc l’uva


  • Raffaele

    …..vi dovete vergognare, state prendendendovi gioco di noi manfredoniano….ma a voi nn ve ne importa niente pensate solo a come prendervi li stipendio a fine mese…


  • Ex elettore Pd

    Ci vediamo alle europee…PD coffa andate a lavorare con la coffa.ex


  • massimo

    la rovina dell’italia e di Manfredonia si chiama PD. Vergognatevi avete lasciato un cumulo di macerie. Andate via e non candidatevi mai più. Il peggio è già arrivato


  • giovanni

    Scusate se irrevocabili le dimissioni … non penso si possono ritirare.
    È finito il mondo….

  • Salvatore in tanti anni avevi fatto l’unica cosa buona ovvero…..dare le dimissioni. Era la tua ultima possibilità di essere un po credibile all’elettorato. Ora che fai? Chiedi al partito di far ritirare le tue dimissioni al Sindaco. Credibilità zeroooooooo…….


  • Cambiamento

    È finita l’era del PD, rien va plus.
    Fatevene una ragione.
    Dovreste proprio voi del PD cacciarli a calci nel s….re, invece cercate di rimettere in piedi un’amministrazione fallimentare in ogni campo, non vi preoccupate di noi comuni mortali ormai ci avete succhiato tutto. Il commissario prefettizio non può essere peggio di voi.
    Lasciate scegliere a noi come morire
    Abbiate un po’ di compassione difronte a un moribondo.
    Piuttosto mettetevi da parte e fate “mia culpa” battendovi il petto fino a farvi male.


  • Comico

    Ora il PD vuole ri-sostenere l’amministrazione?
    Chi sono gli uomini e le donne che stanno dietro la “segretreria cittadina del PD” ? E sopratutto qual è il loro tornaconto?

    Fate un atto di responsabilità verso la vostra città e i vostri concitadini! Andate tutti a casa, siete comici !!!!


  • Silvana

    Se non ci fosse Riccardi sarebbe un partito morto. Che fetecchie di comunicato.


  • Anonimo

    Zingariello fai ridere.Angelo Riccardi sindaco per sempre.


  • stufo

    Commissario prefettizio!


  • G


  • Pd

    Angelo fai attenzione può essere una trappola.


  • gino

    MI VIENE IL VOMITO, MI VERGOGNO DI ESSERE MANFREDONIANO.


  • pierpaolo impagnatiello

    luminosa stagione politica????
    per chi???
    siete ridicoli ci vuole un coraggio a scrivere una nota del genere a firma della segreteria…continuate ancora inperterriti a non capire nulla….siete vergognosi.


  • peristocle

    Com’era?? … IL BELLO VIENE ORAHAHAHAHAHAHAH!!!


  • Duosiciliano Patriottico

    Tranquillo, caro PD di Manfredonia, le ritireranno presto purtroppo, così terminerà questa pagliacciata e perderemo purtroppo l’occasione di far commissariare una volta per tutte il Comune 😒


  • Indignatos

    Tanto,sempre e comunque in questo paese continuerà purtroppo a governare e a regnare l’ipocrisia della gente sostenuta da un popolo che crede ancora nelle favole…tutti sanno come si fa per lavorare ,per aprire un attività,per partecipare a un conoscorso…nessuno vuole cambiare per iniziare in periodo diverso,con legalità e meritocrazia…far finta di nulla è ancora più vergognoso di essere ignoranti…il futuro nostro e dei nostri figliè nelle nostre mani e non nelle loro…chiedetevi oggi se con questa gente che nn ha scritto un buon passato,che non ha presente,cosa farebbe in futuro?? semplice dimentica che c’è un futuro…


  • Pasquino

    Dai che la farsa e’ finita. Sul terzo atto e’ calato il sipario. A breve le dimissioni verranno ritirate e “tzzone e carvon ognun ognun a i cas lor” Con buona pace di tutti quelli della maggioranza comunale ed ulteriori danni per i manfredoniani. Tanto la colpa è dello Stato e non di loro che hanno governato. E’ colpa dei cittadini che, schifati dai politici al governo, il quattro marzo hanno votato altri e non il PD. Come si sono permessi di far loro un simile affronto???? Quando avrete il coraggio di buttare fuori tutti i dirigenti in carica, sia locali che nazionali, e ripartire dalla base ma senza tessere perché il procedimento sappiamo come funziona. Il PD locale dove ha la segreteria??? Forse “a mer i schiff” visto che non siete stati capaci di conservare la sede storica??? Tanto, o con le dimissioni non ritirate oppure con l’intervento della Corte dei Conti, il tempo della scadenza naturale del mandato e’ sempre più vicino. Allora qualcuno potrebbe anche presentare il conto ed il bello sarà arrivato. La capacità politica non è saper amministrare in tempo di vacche grasse, ma è saper andare avanti anche con i centesimi. Saluti


  • Marco

    La Segreteria cittadina del Partito Democratico di Manfredonia, tra l’altro, scrive che proprio: “I suoi dirigenti più esperti, hanno dato prova in questi aani, di essere capaci….contribuendo al buon governo e al progresso della città”.
    Adesso ci prendono anche per il culo…


  • pietro

    credo che sia ora che l’amministrazione decada, questo credo sia il volere di tutti i cittadini, tranne ancora qualche fans del sindaco. hanno provocato solo danni e sfacelo nella nostra città, città irriconoscibile da perla del gargano siamo rimasti solo la scorza della perla.
    quindi chiudete tutto e andate a casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This