Edizione n° 5400

BALLON D'ESSAI

ANTIFASCISTE // Cerignola, il 25 luglio la “Pastasciutta antifascista” su Terra Aut
17 Luglio 2024 - ore  13:55

CALEMBOUR

TASK FORCE // Le ricerche di Antonio Draicchio, dopo 7 giorni, sono state interrotte come da prassi di legge
17 Luglio 2024 - ore  14:39

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Trovato alle Tremiti il corpo di Brunella Chiù. Era dispersa dall’alluvione del 2022

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
13 Settembre 2023
Gargano // Isole Tremiti //

FOGGIA – C’è voluto un anno per recuperare il cadavere di Brunella Chiù, 56 anni, rimasta vittima dell’alluvione del 2022. E il test del Dna per identificarlo. Era il 15 settembre dell’anno scorso quando sulle Marche si abbattè una pioggia torrenziale che causò miliardi di danni e 13 vittime. E’ stato ritrovato nelle acque antistanti le isole Tremiti il corpo di Brunella Chiù, 56enne di Barbara (Ancona), l’unica finora dispersa.

 

Fonte: termolionline

Lo ha comunicato alla Regione il Gruppo Carabinieri Forestale – Nipaaf di L’Aquila.

 

La Procura di L’Aquila ha informato che alla notifica è stata allegata copia degli accertamenti esperiti dai Carabinieri Ris di Roma con i quali si attesta la compatibilità nella comparazione del Dna della 56enne con il corpo ritrovato in precedenza alle Tremiti e ora sepolto al cimitero di Vieste (Foggia). Lo riporta l’agenzia Ansa.

 

© Vigili del Fuoco / Ufficio Stampa /AGF –

Chiù, 56 anni, fu travolta da un’ondata di acqua e fango proveniente dal torrente Nevola mentre viaggiava, nei pressi di Corinaldo, nella sua auto insieme ai figli, la 17enne Noemi, trovata morta qualche giorno dopo, e il 23enne Simone, che si salvò miracolosamente aggrappandosi a un albero.

 

Le ricerche per ritrovare Brunella non si erano mai interrotte: squadre di vigili del fuoco, carabinieri, volontari della protezione civile hanno perlustrato terreni e svuotato laghetti nell’area del disastro per non lasciare niente d’intentato.

 

“Esprimo a nome dell’intera comunità delle Marche il ringraziamento e la riconoscenza ai carabinieri forestali del Nipaaf de L’Aquila e all’Autorità Giudiziaria per il fondamentale lavoro che ha condotto al ritrovamento di Brunella – ha detto il governatore delle Marche Francesco Acquaroli -. La nostra gratitudine va alla prefettura di Ancona, a tutte le forze dell’ordine, alla protezione Civile e alle altre istituzioni che si sono prodigate sin dai primi momenti nelle attività di ricerca”. Lo riporta l’agenzia Agi.

Lascia un commento

“L'amore ha anche questo in comune con la poesia: che, quando ci si spiega, si è perduti.” MARIO ANDREA RIGONI

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.