Edizione n° 5350

BALLON D'ESSAI

DUALISMO // Il Papa si scusa sui seminaristi gay: “Non volevo offendere”
28 Maggio 2024 - ore  20:21

CALEMBOUR

SENTENZA // TAR Puglia: Ministero dell’Ambiente condannato per inerzia sul Parco Eolico Marino Gargano Sud
29 Maggio 2024 - ore  01:38

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Corse di cavalli clandestine e coperture “istituzionali”

AUTORE:
Girolamo Romussi
PUBBLICATO IL:
13 Novembre 2009
Cronaca //

L’organizzazione criminale, che vedeva tra i propri affiliati anche un dipendente comunale e un dipendente del locale ufficio veterinario, richiedeva al Comune di Bisceglie apposite autorizzazioni, comunicando allo stesso ente che le manifestazioni ippiche rivestivano solo carattere di “esibizione”; questo anche avvicinare bambini, e famiglie,  ai quadrupedi, talvolta con scopo “ippoterapico”, nascondendo pertanto il fine illecito che il sodalizio criminale voleva eseguire. Dalle indagini è inoltre emerso che a latere delle corse clandestine si è sviluppato un vero e proprio mercato delle carni dei cavalli i quali, dopo essere stati sfruttati e imbottiti di sostanze dopanti al fine di trarre il massimo dalle potenzialità fisiche dalle loro prestazioni, quando ormai gli equini erano ridotti allo stremo delle forze, venivano  destinati alla macellazione clandestina e le loro carni immesse nella filiera alimentare. L’operazione della notte scorsa, che riveste carattere di esclusività in ambito regionale, ha visto il coinvolgimento di oltre cento militari dell’ Arma supportati da specialisti del NAS di Bari e da personale veterinario, si inserisce nell’ambito dei controlli finalizzati alla tutela della salute pubblica ed al contrasto della criminalità organizzata del nord barese. Come detto le corse clandestine (coperte dalle manifestazioni istituzionali) si svolgevano nel nordbarese (prevalentemente Bisceglie) anche se sono in corso ulteriori indagini per comprendere se anche nel foggiano, in particolar modo nella zona di San Severo, l’illecito sia stato ulteriolmente compiuto. Tra gli arrestati (si riporta non la residenza ma il luogo di nascita) dell’operazione “Crazy Horse” (un’organizzazione criminale di livello orizzontale, e dunque priva di un capo dirigenziale, e non verticale), su comunicazione dei carabinieri di Trani: un incensurato di San Severo, Paolo La Pietra, classe 1967. Arrestati anche: Mauro La Cavalla, Bisceglie classe 1965, Nicola Logoluso, classe 1952 di Bisceglie, Andrea Campanale, classe 1961 di Corato, Vincenzo Morrone, classe 1964 di Bisceglie, Giuseppe Grosso, classe 1980 di Corato, Giambattista Marcario, classe 1970 di Palo del Colle, Domenico Musto, classe 1978 di Corato, Francesco Cosimo Semerano, classe 1947 di Bitonto, Luciano Mazzone (presunto veterinario Asl), classe 1965.

Su nota dell’Agi, nel 2008 sono state denunciate 296 persone e 6 sono state arrestate; 29 gli interventi delle forze dell’ordine, 147 i cavalli sequestrati, 16 le corse interrotte, 1 maneggio e 23 stalle sequestrate: una realta’ che finora ha visto coinvolte in particolare regioni come la Puglia, la Sicilia, la Campania, la Calabria ma anche la Lombardia o l’Abruzzo, in base a quanto dichiarato Ciro Troiano, responsabile dell’Osservatorio Zommafia della LAV, secondo il quale il ”settore’ delle corse, produce da solo un business stimato in circa 1 miliardo di euro.

(immagine tratta da: gerypa.blogspot.com)

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” Sir Winston Leonard Spencer Churchill

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.