Manfredonia
Intervista di Benedetto Monaco

Manfredonia, Uccio De Santis “Ci vorrebbero pillole di risate, viva il Carnevale”


Di:

Manfredonia. Uccio De Santis alla Gran Parata della #GoldenNight del #Carnevalemanfredonia.

“Sindaco in Blu”
Dal colore blu,
si sa di più,
e ridi pure tu!?
C’è Uccio e non è in tv,
è in piazza come vuoi tu!
Così il canale facebook,
da spazio al face to face,
eppure se il clima è ice,
a riscaldare il blu,
son le movenze,
di gente in danze,
che assieme suffraga,
un sindaco con fascia blu,
Uccio il Re del carnevale sei tu!
Che con stile e simpatia,
guarisci ogni apatia,
ed un sorriso tuttavia,
a tanti strappi via…

versi By Ben Acta

fotogallery

Manfredonia, Uccio De Santis “Ci vorrebbero pillole di risate, viva il Carnevale” ultima modifica: 2018-02-14T11:01:21+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • Pasquale Ciuffreda

    Bello lo spettacolo di ieri sera animato da Uccio De Santis. Io ero regolare pagante in tribuna. Ottima visuale dello spettacolo. Ma la cosa che mi ha maggiormente colpito è stato un gesto che Uccio ha compiuto nella indifferenza totale, creando il panico negli organizzatori: ha fatto spostare un gruppo di disabili dal margine della piazza, dove non vedevano niente, in una posizione più comoda. In un solo attimo “carnevaloso” è diventato “vergognoso”. Uccio ha applicato alla lettera “I primi saranno ultimi e gli ultimi i primi”. Grazie Uccio per aver portato a Manfredonia tante risate ma anche un gesto di civiltà.


  • Re Manfredi

    Grazie Uccio sei un grande


  • Inorridito dalla politica italiana

    Rispetto, max rispetto per i diversamente abili!! Che facciamo come i nazisti? Vergogna! Un elogio al presentatore che ha prestato la sua attenzione verso di loro!


  • antonella

    Vergognoso è che un sindaco dovrebbe essere primo garante di equità sociale..eliminare tutti gli elementi di disparità e le barriere fisiche, morali o concettuali che possano dare origine diversità… Invece abbiamo un sindaco con i suoi colleghi, bordo, con tutto il loro gruppo in prima fila, mentre i disabili e accompagnatori messi dietro….avete dato un bell esempio, sopratutto vi siete mostrati per il vostro valore etico e morale.
    Grande Ucciso de Santis..una lezione di stile e dignità che solo un vero Signore,degno di questo appellativo è capace..
    altro che Simona sventura…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This