Edizione n° 5342

BALLON D'ESSAI

CHEF // «Innamoratevi di questo mestiere», dalla Puglia l’appello ai giovani chef di tutt’Italia
20 Maggio 2024 - ore  15:19

CALEMBOUR

ESTATE // Trenitalia, al via il Frecciarossa notturno Milano-Lecce
20 Maggio 2024 - ore  15:26

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

DIBATTITO Festival della legalità a Trinitapoli per dire no alle mafie

Seguirà l’incontro dibattito “Non c’è libertà senza legalità”

AUTORE:
Michele Mininni
PUBBLICATO IL:
14 Marzo 2024
Cronaca // Primo piano //

Trinitapoli. La città di Trinitapoli, dopo le vicende legate allo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose, si prepara a vivere una tre giorni dedicata alla legalità. Infatti, il diciasette, diciotto e diciannove marzo si svolgerà il festival della Legalità, promosso dalla commissione straordinaria del comune, dalla BCC Canosa Loconia, dalle scuole.

Giornata di apertura, domenica, presso l’auditorium dell’Assunta, con i saluti istituzionali di Corinna Panella vice prefetto aggiunto provincia Bat, Giuseppina Ferri, della commissione straordinaria di Trinitapoli, Debora Ciliento, vicepresidente della commissione d’inchiesta Antimafia della Regione Puglia; Antonio Sabatino, presidente della banca di Credito Cooperativo Canosa Loconia e Rino de Martino presidente confimpresa dea Lab.

Seguirà l’incontro dibattito “Non c’è libertà senza legalità”, con gli interventi  di Santina Mennea dirigente questura di Bat, Francesco Bonito, già magistrato e sindaco di Cerignola. Inoltre, prevista la partecipazione di Brizio Montinaro, fratello di Antonio, assistente della polizia di Stato, che perse la vita nella strage eseguita dalla mafia a Capaci.

Per il diciotto marzo, l’orchestra Terra d’Ofanto, composta dagli alunni dell’Istituto comprensivo Garibaldi-Leone, terrà un concerto per la legalità.Nell’ultima giornata è previsto il raduno, di alunni e docenti nel piazzale antistante il plesso scolastico per l’accoglienza del parroco di Scampia, don Aniello Manganiello, prete anticamorra e fondatore dell’associazione Ultimi, che terrà una lezione di legalità.

Al termine, partirà una marcia della legalità, alla presenza del prefetto Rossana Riflesso, del questore  provinciale bat Alfredo Fabbrocini,del comandante provinciale carabinieri Massimiliano Galasso e il comandante provinciale della Guardia di Finanza Pierluca Cassano.

Michele Mininni

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.