Edizione n° 5348

BALLON D'ESSAI

ANDREA // Tacconi: “Devo operarmi di nuovo, il mio calvario non è finito. Lapo Elkann? È sparito”
26 Maggio 2024 - ore  11:17

CALEMBOUR

PATOLOGIA // Morto Paolo Spada, il medico delle “Pillole di ottimismo” durante il Covid
25 Maggio 2024 - ore  17:59

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

INCHIESTA Bari, prostituzione minorile: arrestato ammette rapporti con 16enni

L'indagato esclude di aver organizzato e sfruttato il giro d'affari.

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
14 Maggio 2024
Bari // Cronaca //

Nicola Basile, il 25enne arrestato ieri dalla polizia, ha negato di aver organizzato, gestito e sfruttato un giro di prostituzione minorile, ma ha ammesso di aver avuto rapporti sessuali – a suo dire – “consenzienti e non a pagamento” con due sedicenni, una delle quali conosceva da tempo. Durante l’interrogatorio di garanzia davanti al gip Giuseppe Ronzino, durato circa due ore e mezzo, Basile si è difeso assistito dall’avvocato Marco Vignola.

Basile ha inoltre ammesso di aver fornito il numero di telefono della sedicenne amica sua a un 55enne, con cui giocava a poker, per facilitare un incontro che ha fruttato alla giovane o a chi gestiva il giro di prostituzione tra 400 e 500 euro. Basile è anche indagato a Nuoro per una vicenda di truffe online legate alla clonazione di carte di credito. L’avvocato Vignola ha dichiarato l’intenzione di presentare un’istanza per l’attenuazione della misura cautelare.

Oggi sono previsti gli interrogatori di garanzia delle sei persone detenute: oltre a Basile, anche Ruggero Doronzo, originario di Trani e 29enne, e via Teams, le quattro donne recluse a Trani: Marilena Lopez di 35 anni, Antonella Albanese di 21 anni, Federica Devito di 25 anni ed Elisabetta Manzari di 24 anni. Nei prossimi giorni saranno ascoltati due presunti clienti, Fabio Carlino e Roberto Urbino, attualmente agli arresti domiciliari. Successivamente sarà il turno di un altro cliente, l’avvocato leccese di 55 anni Stefano Chiriatti, che è sottoposto all’obbligo di dimora, insieme al 45enne barese Michele Annoscia, che gestiva una struttura ricettiva in cui “tollerava l’esercizio della prostituzione”.

Lo riporta Ansa.it.

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” Sir Winston Leonard Spencer Churchill

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.