Edizione n° 5397

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

CALCIO Stefano Tacconi, la moglie: “L’operazione è andata a buon fine. Ora Stefano è in rianimazione”

La moglie ha parlato ai microfoni di Mattino 5 all'esterno dell'ospedale dove il marito è attualmente ricoverato.

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
14 Giugno 2024
Il profilo // Sport //

La moglie di Stefano Tacconi, Laura Speranza, ha parlato ai microfoni di Mattino 5 all’esterno dell’ospedale dove il marito è attualmente ricoverato. Ecco le sue dichiarazioni:

Intervento

“L’operazione è andata a buon fine. Ora Stefano è in rianimazione e non l’abbiamo ancora visto, ma speriamo di poterlo vedere nel pomeriggio. Il medico che lo ha operato inizialmente era molto preoccupato per la difficoltà dell’intervento, ma ora è soddisfatto del risultato. Non vediamo l’ora di rivederlo. Alle 13 avrò una riunione con i professori e poi mi permetteranno di vederlo”.

Ripresa

I medici non si aspettavano una ripresa così significativa da parte di Stefano. Sono stati due anni duri, di riabilitazione continua, ma lui non ha mai mollato. Anche in questa operazione ha dimostrato tutta la sua forza e determinazione”.

Sedia a rotelle

“Dopo aver girato vari ospedali, da Alessandria a Milano e infine, per nostra scelta, a San Giovanni Rotondo, Stefano è riuscito ad alzarsi dalla carrozzina. Oggi la usa ancora per lunghi spostamenti, ma riesce a muoversi anche senza”.

Prima dell’operazione

“Prima dell’intervento mi ha detto: ‘Ce la devo fare per la mia famiglia’, perché abbiamo sempre lottato insieme e questa è stata la nostra grande forza. Ci siamo sempre sostenuti a vicenda”.

Lo riporta ilBianconero.com

Lascia un commento

“Non tutto ciò che viene affrontato può essere cambiato, ma niente può essere cambiato finché non viene affrontato.” JAMES ARTHUR BALDWIN

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.