ManfredoniaStato news

Relazione 2013 DIA: “sequestri marijuana tra Manfredonia e Salento record in Italia”


Di:

Bari – “(..) NEL settore del traffico dell’eroina e della cannabis i sodalizi pugliesi, invece, continuano ad assicurarsi l’accesso ai canali di rifornimento della droga grazie ai consolidati rapporti con organizzazioni per lo più di matrice albanese (indagine VORTICE 2011, TIFFANY, e NEVE TARANTINA). Per la favorevole posizione geografica, il Salento si conferma quindi una testa di ponte per i traffici provenienti dall’Albania ( prevalentemente di eroina e marijuana) e dunque, in questo settore rappresentano a livello nazionale un importante punto di riferimento per le altre mafie”.

“Diversamente, per le forniture di cocaina, i gruppi pugliesi sono certamente in posizione sottordinata, tanto che sono i clan camorristici a rappresentare il loro principale canale di approvvigionamento. Sul punto basterà osservare, che anche statisticamente, mentre i sequestri di marijuana avvenuti in Puglia tra Manfredonia, Bari ed il Salento , sono in senso assoluto i più rilevanti avvenuti in Italia, anche quelli di eroina sono ai primi posti a livello nazionale insieme a quelli marchigiani e veneti ( a testimonianza che questo tipo di narcotico – in continuità con la rotta ‘balcanica’ segue, poi, rotte per così dire ‘adriatiche’ )”.

E’ quanto emerge dalla Relazione annuale sulle attività svolte dal Procuratore nazionale antimafia e dalla Direzione nazionale antimafia nonché sulle dinamiche e strategie della criminalità organizzata di tipo mafioso nel periodo 1° luglio 2012 – 30 giugno 2013.

Parte della relazione fa riferimento alla criminalità organizzata nell’Area Foggiana: “La criminalità organizzata operante nell’area foggiana , comprensiva di quella garganica, continua a destare particolare preoccupazione , a causa delle caratteristiche operative spiccatamente violente che la connotano e che tradiscono l’origine, soprattutto per la mafia ‘garganica’, da comunità agricole- familiari ‘chiuse’ e abituate a risolvere con sanguinose e annose faide i contrasti con altri gruppi familiari”.

“Strutturalmente ogni sodalizio appare organizzato in aggregazioni personali più ristrette, denominate ‘batterie’, operanti in maniera capillare su tutto il territorio.

Relativamente ai sequestri di marijuana, nella relazione non si fa riferimento al recente sequestro (13 giugno 2014,ndr) di oltre 1 tonnellata di droga a circa 30 miglia al largo delle coste baresi, con attività svolte dalla Squadra Mobile della Questura di Foggia, dal Commissariato di PS di Manfredonia, dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bari e sul mare, dalle unità aeronavali delle fiamme gialle del Reparto Operativo Aeronavale di Bari e del Gruppo Aeronavale di Taranto. L’altra rilevante operazione (“Atlantide”) era avvenuta invece il 13 novembre 2012 , con sequestro di 1.5 T di marijuana e 3 arresti.

VIDEO SEQUESTRO MARIJUANA AREA MANFREDONIA


Redazione Stato@riproduzioneriservata

Relazione 2013 DIA: “sequestri marijuana tra Manfredonia e Salento record in Italia” ultima modifica: 2014-07-14T20:29:54+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This