Foggia

BAT accorpata a Foggia, Ventola e Di Feo: non ci siamo


Di:

Il presidente della BAT Ventola (st)

Barletta/Trinitapoli – I comuni della BAT saranno accorpati alla Provincia di Foggia? Questa una delle domande più ricorrenti dall’entrata in vigore della cd “spending review”, articolo 17 della legge che prevede l’accorpamento degli enti che non rientrano nei parametri indicati dal Governo, e cioè 350 mila abitanti e 2500 chilometri quadrati di superficie.

Sull’argomento è intervenuto il Sindaco di Trinitapoli e consigliere provinciale della Bat, Francesco Di Feo, tramite comunicato stampa nel quale ha dichiarato di voler “promuovere un consiglio intercomunale tra i tre comuni dell’ex Provincia di Foggia (San Ferdinando di Puglia, Margherita di Savoia e Trinitapoli) per discutere sul futuro della Bat”. “A Bari abbiamo avuto un incontro con l’Assesore regionale Marida Dentamaro – ha continuato nel comunicato il Sindaco Di Feo – e stiamo lavorando ad una soluzione che possa ricomprendere tutti i comuni dell’area federiciana in un’unica nuova grande Provincia, che rientri nei parametri richiesti dal governo. Ma, personalmente, ritengo che aldilà del lavoro della politica, bisognerà chiedere ai cittadini qual è la volontà sul tema della provincia e credo che i consigli comunali in questo saranno determinanti”. E proprio a proposito del dialogo con i cittadini, ieri sera si è tenuto a Margherita di Savoia il nono appuntamento con Agorà , il tour promosso dalla Provincia BAT per confrontarsi con i cittadini sul ruolo ed il futuro delle Province, in virtù del prossimo riordino stabilito dal Governo.

Il sindaco di Trinitapoli F.Di Feo (ST)

Alla manifestazione ha partecipato il Presidente della Provincia BAT, Francesco Ventola, che, rispondendo alla domanda più ricorrente tra i cittadini e cioè se sia meglio l’accorpamento a Foggia o l’adesione alla Città Metropolitana di Bari, ha dichiarato: “Accorparsi a Foggia sarebbe un paradosso. Il nostro territorio e quello di Foggia hanno conformazione, storia e tradizioni completamente diversi. Inoltre, Foggia è la Provincia con la maggiore estensione territoriale in Italia ed in caso di accorpamento della Bat diventerebbe addirittura più grande dell’intera Regione Basilicata. Aderire alla Città Metropolitana di Bari, invece, significherebbe, per un territorio che per anni ha lottato per la propria autonomia, tornare ad essere considerati periferia o cittadini di serie B”.

Intanto, l’assessore regionale, Marida Dentamaro, nella mattinata del 12 settembre scorso, intervenendo nel padiglione istituzionale della Regione Puglia della Fiera del Levante, ha ricordato che “ogni proposta degli enti dovrà essere formulata in tempo per consentire al consiglio regionale di deliberare entro il 24 ottobre e tenendo ben presente che, in assenza di iniziative comunali, la BAT sarà automaticamente accorpata alla Provincia di Foggia in quanto l’altra provincia confinante (Bari) è destinata ad essere sostituita dalla città metropolitana”.

(A cura di Vincenzo Riontino)

BAT accorpata a Foggia, Ventola e Di Feo: non ci siamo ultima modifica: 2012-09-14T12:49:44+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • pennaselvaggia

    Il saggio disse”U ciucc carrej la pagghj e u ciucc la mang.” E mo?? Cittadiniiiii, fate decidere LORO. Chi ci ha fregati qua?? Ora ci frega la`senza lavarsi le mani. Ponzio Pilato docet. La colpa sarà sempre N/S. Intanto anche LORO hanno preso un poco di grasso, pagato da noi, basta l’inizio…e poi continua…la colpa sara`sempre nostra, perche’ non abbiamo scelto bene, cosi l’Asinello fini la paglia e dette calci sui DENTI a tutti i Cittadini. Wagliu, che a Madonn c’accumpagn….


  • Francesco Cafaro

    L’errore metodologico degli amministratori BAT e di non dialogare con i comuni del sud-barese. Avrebbero dovuto dall’inizio impegnarsi per due province simmetriche, contornanti Bari-metropoli. L’egoismo non paga. Oggi comunque potrebbero riprovarci, o quantomeno pensare ad una Provincia delle Murge, che unisca Ofantino (fino a Molfetta compresa), Alta Murgia, Valle d’Itria e costa da Polignano a Monopoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This