GarganoManfredonia
Per questo abbiamo indetto una serie di iniziative per contrastare lo scellerato progetto

Mobilitazione sindacati Forestale: “No militarizzazione sì vera politica ambientale”

Secondo le organizzazioni sindacali, “nonostante il testo della legge Madia (riforma della PA, n.124/2015) preveda il riordino delle funzioni di polizia ambientale e agroalimentare


Di:

Bari, 14 ottobre 2015 – Anche in Puglia oggi dalle 10 alle 13 si riuniscono i Forestali in assemblea presso la Sala riunioni al 2° piano del Palazzo Agricoltura in Lungomare Nazario Sauro per dire NO ALLA MILITARIZZAZIONE DEL CORPO FORESTALE. Tale iniziativa rientra nei tre giorni di protesta con un volantinaggio a Milano durante Expo, assemblee territoriali nei principali presidi e una conferenza stampa congiunta, che si terrà oggi alle ore 11 presso l’hotel Nazionale a Roma, per fare il punto della situazione e annunciare nuove iniziative. I sindacati del Corpo forestale dello Stato proseguono il loro stato di mobilitazione che ormai va avanti da mesi contro le ipotesi di soppressione e soprattutto di militarizzazione previsti dalla riforma della pubblica amministrazione: “La militarizzazione forzata dei forestali – dicono in una nota le sigle SAPAF, UGL-CFS, FNS-CISL, CGIL-FP UIL-PA e DIRFOR comporterebbe una serie di restrizioni e limitazioni inaccettabili per chi, molti anni fa, ha scelto di intraprendere una strada di polizia ambientale e agroalimentare in una forza di polizia civile dove è preminente la peculiare attività di prevenzione ambientale. Per questo abbiamo indetto una serie di iniziative per contrastare lo scellerato progetto che stanno portando avanti i Comandi Generali dell’Arma dei Carabinieri e del Corpo forestale dello Stato.”

Secondo le organizzazioni sindacali, “nonostante il testo della legge Madia (riforma della PA, n.124/2015) preveda il riordino delle funzioni di polizia ambientale e agroalimentare in
conseguenza della riorganizzazione dei forestali e solo eventualmente l’assorbimento in altra forza di polizia, si susseguono incontri e riunioni sul progetto di assorbimento del CFS
da parte dell’Arma dei Carabinieri che è sostenuto dal Governo e dai rispettivi comandanti, ma non condiviso dal 98% degli appartenenti, secondo il sondaggio interno che abbiamo
promosso”. SAPAF, UGL-CFS, FNS-CISL, CGIL-FP UIL-PA e DIRFOR ricordano di avere il consenso “delle associazioni ambientaliste ed animaliste, di magistrati, della società civile e degli
addetti ai lavori che hanno lanciato al Governo ripetuti ed accorati messaggi di forte preoccupazione. La nostra battaglia continua”.

SAPAF UGL-CFS FNS-CISL CGIL-CFS UIL-CFS/DIRFOR -Savino CONTE Maurizio RONCO Crescenzio LUMIERI Vincenzo SOLAZZO Vito MEZZAPESA

Mobilitazione sindacati Forestale: “No militarizzazione sì vera politica ambientale” ultima modifica: 2015-10-14T11:13:40+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This