FoggiaManfredonia
Nota stampa

Pdl su riorganizzazione RSA, Abaterusso: “Regione mette ordine”

"Semplificare la platea delle strutture socio-sanitarie, superare quella divisione attualmente esistente tra RSA, RSSA e RSAA che ospitano di fatto la stessa tipologia di pazienti anziani"


Di:

Una nota del consigliere regionale del Pd Ernesto Abaterusso. “Con una PDL presentata in Consiglio regionale la Puglia cerca di superare il gap con le altre Regioni ‘virtuose’. Ho sottoscritto con convinzione la proposta di Legge in materia di ‘Riorganizzazione delle strutture socio-sanitarie pugliesi per l’assistenza residenziale alle persone anziane non autosufficienti. Istituzione RSA ad alta, media e bassa intensità assistenziale’ perché ritengo che la Puglia, oggi, debba parlare un’unica lingua: dal Salento al Gargano. E debba parlare un’unica lingua anche rispetto al resto del paese. Semplificare la platea delle strutture socio-sanitarie, superare quella divisione attualmente esistente tra RSA, RSSA e RSAA che ospitano di fatto la stessa tipologia di pazienti anziani non autosufficienti dando vita così a un unico punto di riferimento (RSA) in grado di garantire tre diversi livelli di assistenza (alta, media, bassa) credo voglia dire dare una certezza in più a quanti ogni giorno necessitano di sostegno e di cure, garantire loro una qualità migliore del servizio. Una PDL quella sottoscritta da me e da altri colleghi consiglieri grazie alla quale la Puglia, più volte bacchettata perché rea di non garantire adeguati livelli di assistenza, potrà superare quel gap che ancora ci distanzia da altre regioni cosiddette ‘virtuose’. Un primo passo quindi verso una migliore riorganizzazione del sistema. Un passo importante verso quella garanzia di cura e assistenza che deve essere sempre garantita a tutti”.

Redazione Stato Quotidiano

Pdl su riorganizzazione RSA, Abaterusso: “Regione mette ordine” ultima modifica: 2015-10-14T12:07:28+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This