Cultura

Foggia, udire la ‘loquacità dei silenzi’


Di:

Conferenza stampa 'Giù la testa, la loquacità dei silenzi'

Conferenza stampa 'Giù la testa, la loquacità dei silenzi'

Foggia – “GIU’ la testa” riapre il dibattito tecnico, urbanistico e storico sull’aspetto più arcaico della città, per rendere fruibili le cavità, le cantine e le cripte delle Chiese. La seconda edizione della manifestazione -promossa da Sit Consulting e Girotondo Pugliese, patrocinata da Comune di Foggia, Provincia di Foggia e Regione Puglia, con la partnership di Comune e Pro loco di Bovino, Soc. Coop. Sipario, Foto Cine Club, associazione POCS (Project For Open And Closed Space Sculpture  Association) e Italia Nostra- presentata in conferenza stampa oggi, lunedì 14 dicembre, nei locali de La Carboneria”, da una parte offre un’opportunità di incontro e confronto tra chi ha svolto durante l’anno, nella “loquacità dei silenzi”, attività di ricognizione, networking, ricerca, produzione e sensibilizzazione sui tema degli ipogei urbani, dall’altra divulga le finalità ed i contenuti del Programma Culturale “Giù la Testa. Foggia Sotterranea” con lo scopo di rendere i cittadini sempre più partecipi e collaborativi con le attività di recupero, tutela e valorizzazione del patrimonio culturale foggiano. Il programma, ricco di interazioni e collegamenti, prevede diversi appuntamenti diluiti in quattro giornate.  Si parte venerdì 18 dicembre alle ore 19:30 con l’inaugurazione, negli ambienti sotterranei di Santa Chiara (sede di “Giù la testa” e punto di riferimento per la cittadinanza attiva nel progetto), della mostra multimediale allestita da Francisco Cabanzo sotto la direzione artistica di Liliana Fracasso. La mostra si sviluppa sulla base di un’indagine realizzata con immagini, fotografie e video, che ha coinvolto oltre venti luoghi sotterranei e altrettanti proprietari o affittuari che hanno accettato di raccontare la loro relazione con “la grotta”.   Seguirà la presentazione, curata da Giovanni Cipriani, della pubblicazione che raccoglie i racconti brevi e le poesie dei vincitori del concorso letterario nazionale “Giù la testa” edizione 2008. Sabato 19 dicembre sarà interamente dedicato alla II Giornata di studio “Percorsi storici sull’utilizzo e la valorizzazione degli ipogei urbani”, che affronterà i temi della tutela, della valorizzazione e della fruibilità del patrimonio ipogeico della città di Foggia, rendendo noti alla cittadinanza gli esiti o affrontando le criticità emerse durante le attività di ricognizione, networking, ricerca, produzione e sensibilizzazione svolte durante l’anno. La giornata, ospitata nell’auditorium di Santa Chiara, si sviluppa in due momenti. Al mattino, a partire dalle ore 10 -dopo il saluto del presidente della Provincia Antonio Pepe e dal sindaco di Foggia Gianni Mongelli, nonché dagli assessori alla Cultura dei due Enti Billa Consiglio e Rocco Laricchiuta– è previsto l’incontro con relatori provenienti da altre regioni che apporteranno esempi di buone pratiche realizzate in Italia o all’estero. Interverranno Italia Nostra, con l’architetto Massimo Bottini principale fautore del progetto “Ipogea. Percorsi sotterranei adriatici”; la giornalista Leonella De Santis, direttore responsabile del quotidiano online Il Giornale dei Comuni (Anci-Ancitel) e responsabile del progetto “La Rete delle Città Sotterranee” (Anci); il direttore generale ASSO onlus, Mario Mazzoli che parlerà delle indagini condotte a Foggia nel pozzo della Chiesa della Misericordia in piazza Purgatorio; l’architetto Alfredo De Biase della Soprintendenza dei Beni Architettonici e Paesaggistici della Puglia, sede di Foggia; il geometra Luigi Colapietro, dell’Associazione Ipogei, che illustrerà i risultati raggiunti con l’esperienza del PIS 12 Normanno-Svevo-Angioino a Foggia e in Capitanata e infine l’avvocato Marco Scillitani che affronterà un atteso ed importante argomento relativo al regime giuridico del sottosuolo la cui giurisdizione è poco conosciuta.

Foggia, udire la ‘loquacità dei silenzi’ ultima modifica: 2009-12-14T14:25:57+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This