Edizione n° 5257

BALLON D'ESSAI

IRONIA // Fiorello sui Ferragnez: “Da Fazio scopriremo la verità, sempre che il Codacons non lo impedisca”
23 Febbraio 2024 - ore  10:05

CALEMBOUR

GOSSIP // Ferragnez, è davvero crisi? L’ombra del bluff dietro la separazione
23 Febbraio 2024 - ore  17:24
/ Edizione n° 5257

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Caso Moro, Grassi: intervennero aerei Nato

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
15 Aprile 2015
Regione-Territorio //

Roma – “L’audizione dell’ex delfino di Bettino Craxi, Claudio Martelli, ci consegna un’altra novità del caso Moro, con buona pace per chi ritiene superfluo il lavoro dell’organismo parlamentare. Infatti, Martelli ci ha raccontato oggi che in un incontro con l’allora capo del Sisde, Giuseppe Grassini, apprese che aerei Nato sorvolarono la zona del litorale laziale, tra Roma e Latina, dove secondo indiscrezioni poteva essere localizzata una base brigatista: la ricognizione, di cui si è poi saputo ma attribuita a mezzi dell’aeronautica italiana, aveva lo scopo di fotografare l’area. Tuttavia, Grassini rivelò a Martelli che sugli aerei non furono installate le opportune apparecchiature, cioè non furono scattate foto.

La notizia mi pare davvero importante: ovviamente non conosciamo la catena di comando che portò alla decisione dell’intervento di aerei dell’Alleanza Atlantica e che scelse di non raccogliere immagini, di fatto boicottando la missione”. E’ quanto riferisce il vicepresidente dei deputati del Pd, Gero Grassi, componente della Commissione parlamentare ‘inchiesta sul caso Moro, dopo l’audizione di Claudio Martelli il quale “ha ricostruito – aggiunge Grassi – i contatti di quelle ore, riaffermando la posizione ‘umanitaria’ del suo partito di trattare con le Br, posizione che personalmente giudico invece a pieno titolo politica.

Il quadro che emerge è desolante, ancora una volta: la politica non fece un passo per salvare Moro. Come è noto non fu ritenuta opportuna neanche la convocazione del Parlamento, una decisione che Martelli definisce ora un ‘grave errore’”.

Redazione Stato

Lascia un commento

“Quando hai lasciato il sistema e hai preso il premio, i combattimenti sono finiti e i cacciatori si sono sciolti. Sai com’è. Sono mercenari. Non sono fanatici.” Carl Weathers (Greef Karga)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.