Edizione n° 5339

BALLON D'ESSAI

AL VOTO  // Sostenibilità a tutto tondo. L’idea di paese per Filippo Barbano
17 Maggio 2024 - ore  15:14

CALEMBOUR

MATTINATA // Gianfranco Prencipe assolto da ricettazione targhe di nazionalità tedesca. Virale dopo videoclip
15 Maggio 2024 - ore  11:07

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

GASOLIO Contrabbando gasolio agricolo a Barletta, sequestrati oltre 55mila litri. Denunciati incensurati

Avrebbero caricato su due autobotti una quantità di gasolio superiore rispetto a quella dichiarata nei documenti di trasporto

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
15 Aprile 2024
Barletta // Cronaca //

Avrebbero caricato su due autobotti una quantità di gasolio superiore rispetto a quella dichiarata nei documenti di trasporto grazie alla complicità del dipendente di una società petrolifera.

Per questo, tre persone, due di Barletta e una di Bari, sono state denunciate dalla guardia di finanza di Barletta.

Si tratta di due autotrasportatori e del dipendente barese della società Italiana petroli spa, tutti 40enni e incensurati. Rispondono, a vario titolo, di furto, alterazione di strumenti di misurazione dell’erogazione di carburanti, frode in commercio, sottrazione all’accertamento o al pagamento dell’accisa sui prodotti energetici e corruzione tra privati.

Nell’ambito dell’operazione sono state sequestrate le due autocisterne e più di 55mila litri di gasolio agricolo e per autotrazione rubati alla società petrolifera che ha subito un danno di oltre 100mila euro. L’attività illecita ha permesso di sottrarre il prodotto energetico anche al pagamento delle accise e dell’Iva per un ammontare superiore a 50mila euro.

La scoperta del furto è avvenuta nell’ambito dei controlli disposti dalla guardia di finanza al porto dove si trova il deposito fiscale della società. Lì, i militari hanno intercettato i due mezzi pesanti che già a un primo controllo visivo, mostravano delle anomalie. Un controllo più approfondito ha permesso di accertare che le due autocisterne contenevano rispettivamente 2.500 litri e 2.000 litri di prodotto petrolifero in più rispetto a quanto scritto nel cosiddetto E-Das, il documento di accompagnamento semplificato. Un eccesso di gasolio che era stato caricato, sostengono gli inquirenti, con la complicità del dipendente della società petrolifera che avrebbe manomesso il meccanismo di erogazione e di pesatura dei mezzi in cambio di denaro. Ai tre non è contestata l’associazione per delinquere in quanto gli accordi riguarderebbero il dipendente e singoli autotrasportatori.

Lo riporta l’Ansa.

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.