Foggia
"Tale indagine aveva portato a provvedimenti disciplinari nei confronti di dodici dipendenti"

Assenteismo Asl Foggia, Piazzolla “Avevamo già avviato indagine..”


Di:

Foggia, 15 maggio 2019. ”In riferimento all’indagine della Guardia di Finanza sui casi di assenteismo riguardanti alcuni dipendenti della ASL Foggia si chiarisce quanto segue.

La Direzione Generale, che sin dall’inizio delle indagini delle forze dell’ordine si è messa a completa disposizione fornendo tutte le informazioni e la documentazione richiesta, aveva già avviato autonomamente una propria indagine interna nell’ambito delle attività di rilevazione presenze.

Tale indagine aveva portato a provvedimenti disciplinari nei confronti di dodici dipendenti.

Di questi provvedimenti, alcuni si sono concretizzati in sanzioni disciplinari, altri sono stati sospesi in attesa dell’esito dell’inchiesta della Guardia di Finanza.

La Direzione Generale, nell’esprimere la massima fiducia nell’operato delle forze dell’ordine e della magistratura, annuncia che sarà dato corso, con assoluta fermezza, a tutti gli adempimenti amministrativi e ai provvedimenti previsti, compreso il licenziamento, ove ricorressero i presupposti di legge.

Questo, anche a tutela dell’immagine dell’Azienda, gravemente lesa, e di tutti i dipendenti che vi operano con serietà e dedizione, il cui lavoro non deve essere offuscato da eventuali, inaccettabili responsabilità individuali”.

Assenteismo Asl Foggia, Piazzolla “Avevamo già avviato indagine..” ultima modifica: 2019-05-15T14:38:26+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • NON GLI FARANNO NIENTE

    COME NON HANNO MAI FATTO NIENTE A QUELLI PRESI PRIMA!!!!!. IN TUTTI GLI OSPEDALI DELLA PROVINCIA DI FOGGIA STANNO I FANNULLONI. !!!! POI A MAGGIOR RAGIONE CHE ALCUNI SONO DEL PD NON GLI FARANNO PROPRIO NIENTE.!!!! L’ITALIA E LA REPUBBLICA DELLE BANANE……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This