Manfredonia

Caso 2 anziani ‘Anna Rizzi’ in RAI. Egidio: “evitare il trasferimento”


Di:

Bari/Manfredonia – “DOBBIAMO fare in modo di ottenere al più presto l’autorizzazione definitiva. Nel frattempo, bisogna cercare di non trasferire i 2 ospiti presenti nella struttura. Le disposizioni ed i regolamenti sono chiari. Si potrebbe dire: Dura lex, sed lex ma in questo caso si rischierebbe di dimenticare il caso umano”. E’ quanto detto in esclusiva alla Rai, servizio di Sergio De Nicola, dal Commissario straordinario dell’ASP SMAR dr.ssa Angela Egidio, in carica dallo scorso 19 giugno 2014 (precedente presidente il dott. Paolo Balzamo; contro il Commissariamento sarebbe attivo un ricorso al Tar Puglia).

Si fa riferimento al caso di 2 ospiti non autosufficienti presenti nella CdR ‘Anna Rizzi’, contrari al trasferimento disposto dalla Regione dopo un sopralluogo regionale e su disposizione del regolamento n.4/2007 della Regione Puglia, relativo alle autorizzazioni ed al controllo delle strutture socio-sanitarie e dei servizi. Per 3 anziani non autosufficienti – uno è stato già trasferito – è stato disposto l’immediato trasferimento “in altre strutture idonee”. Successiva un’ordinanza sindacale per l’adempimento a quanto disposto dalla Regione.

“Si tratta di un caso umano che ci tocca profondamente – ha detto il Commissario Angela Egidio al giornalista Rai e a Statoquotidiano- la struttura è una casa di riposo e non può ospitare anziani non autosufficienti. Tuttavia abbiamo intenzione di trasformarci in RSA e potrebbe dunque determinarsi la possibilità indicata. Tra qualche giorno ci auspichiamo che finiscano i lavori di adeguamento della struttura; l’azienda gode attualmente di una autorizzazione provvisoria, confidiamo di ricevere presto l’autorizzazione definitiva e tutte quelle del caso”.

Relativamente agli ospiti: “dobbiamo cercare di coinvolgere la Regione – conclude la dr.ssa Egidio – ricordo che un trasferimento, in considerazione delle attuali condizioni di salute dei 2 ospiti, potrebbe avere un risvolto negativo che nessuno di noi si augura. Il dato positivo è l’apertura della Regione.”

VIDEO 15 LUGLIO 2014

VIDEO – 14.07.2014

VIDEO – 8 GIUGNO 2014

g.defilippo@statoquotidiano.it

Caso 2 anziani ‘Anna Rizzi’ in RAI. Egidio: “evitare il trasferimento” ultima modifica: 2014-07-15T21:18:13+00:00 da Giuseppe de Filippo



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • Pietro D'Aluiso

    Mi scusi Red.:tra le motivazione del commissariamento c’è spazio anche per “una chiara violazione di legge in ordine al mancato possesso dell’autorizzazione al funzionamento…”. Noto con stupore le parole del nuovo Commissario: “l’azienda gode attualmente di una autorizzazione provvisoria, confidiamo di ricevere presto l’autorizzazione definitiva e tutte quelle del caso”.
    Ma quindi considerato che questa autorizzazione c’è sempre stata, seppur provvisoria, perché è stata oggetto di commissariamento???
    L’ipocrisia è una brutta malattia e ne faranno presto anche una poesia.


  • fifino

    Con questa crisi,le famiglie potrebbero riconsiderare vecchie abitudini, ovvero tenersi in casa i propri parenti anziani,assumendo a domicilio operatori sanitari per le necessità primarie ed importanti. Dal mio punto di vista queste strutture di ricovero sono dei “poltronifici”..


  • Renziano

    Da quando se ne andato il Dott.Balzamo non si capisce più niente.


  • meritocrazia politica

    Condivido il commento di Pietro e mi chiedo: può un accanimento politico decretare le sorti delle persone? Spero che Paolo torni presto a svolgere le sue funzioni di presidente e che i seguaci dello spaventapasseri possano tornare a casa delusi per non essere riusciti a centrare il bersaglio…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This