Foggia

Miranda: Clini riveda la sua decisione


Di:

Miranda (st)

Foggia – “NON possono soddisfarci le parole che il ministro Clini ha pronunciato a Bari durante l’incontro con le associazioni e i rappresentanti istituzionali sulle ispezioni geosismiche nel mare Adriatico”. Il consigliere comunale dell’Unione di Centro e responsabile regionale ai Servizi Sociali e associazionismo dell’Udc Luigi Miranda “pur ringraziando il ministro per la disponibilità mostrata a recarsi a breve in terra di Capitanata all’incontro organizzato dai vertici provinciali dell’UDC”, commenta negativamente l’esito dell’incontro che il ministro dell’Ambiente ha tenuto nel capoluogo pugliese, dove si è limitato a ribadire di aver agito secondo la legge vigente. “A parte il grave rischio che corre l’ambiente marino protetto delle Isole Tremiti e tutte le località che si affacciano sull’Adriatico – afferma Miranda –, Clini dovrebbe sapere che buona parte dell’economia pugliese, ed in particolar modo quella della provincia di Foggia, fonda le sue radici proprio sul turismo, che verrebbe fortemente ridimensionato dall’eventuale presenza di piattaforme petrolifere in mare, e sul settore ittico che rischierebbe di scomparire lasciando senza lavoro migliaia di persone. Non osiamo immagine, inoltre, quali danni potrebbe provocare un eventuale incidente su una piattaforma petrolifera con conseguente sversamento di greggio in mare, come accaduto due anni fa nel golfo del Messico, dove per oltre tre mesi si sono riversati nelle acque dell’oceano Atlantico milioni di barili di petrolio, formando una marea nera lunga centinaia di chilometri che ha causato la morte di 11 persone”.

Il consigliere comunale dello scudocrociato auspica che il ministro possa confrontarsi con il territorio visitando la Capitanata, che in un momento di crisi come quello attuale non può subire ulteriori penalizzazioni. “Per questo motivo – sostiene Luigi Miranda – è giusto che le istituzioni, le associazioni e i cittadini si mobilitino contro la decisione del governo che deve tener conto delle caratteristiche morfologiche ed economiche della provincia di Foggia. Auspichiamo, dunque, che il ministro dell’Ambiente possa rivedere la sua decisione e tuteli la Capitanata da un possibile scempio ambientale, anche perché le semplici ispezioni geosismiche potrebbero provocare gravi danni all’ecosistema marino delle Isole Tremiti”.


Redazione Stato

Miranda: Clini riveda la sua decisione ultima modifica: 2012-09-15T10:56:46+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This