Foggia

Rifiuti Foggia, intesa AMICA-AMIU, Taranto: rispettare il contratto


Di:

I lavoratori Amica durante una passata seduta di consiglio comunale a Foggia (st - image: P.Ferrante)

Foggia – TUTTO rimandato a giovedì 20 settembre alle ore 16.00 sempre a Palazzo di Città. C’è ancora da lavorare per preservare i livelli occupazionali di AMICA e Daunia Ambiente, ora che un ramo d’azienda è stato affittato alla barese AMIU. All’incontro di ieri con istituzioni, sindacati e il Presidente di AMIU Gianfranco Grandaliano, l’UGL di Foggia era presente con il Commissario della Federazione Igiene Ambientale Alessandro Favoccia e la rsa Antonio Papa. “Per il sindacato il rispetto del contratto è un paletto fondamentale sul quale non si possono effettuare sconti” dichiara a caldo il Commissario Favoccia.

“Non è ammissibile che circa un quarto dei lavoratori venga licenziato – continua – per poi essere riassunto ex novo con contratti che prevedono un inquadramento diverso. Il demansionamento non è contemplato nelle nostre richieste. Inoltre siamo in attesa di avere i dettagli relativi alla dotazione organica e ai costi di gestione”. Durante l’incontro è anche emersa l’intenzione di AMIU di limitarsi ad accompagnare l’azienda foggiana verso la risoluzione dell’emergenza. Dunque, niente investimenti su Foggia

“Non ne siamo sorpresi, ce lo aspettavamo – conclude Favoccia – però speravamo di strappare qualcosa per la raccolta differenziata che a Foggia è ferma al 2%. Ma questa è una sfida che non lasceremo nell’angolo”.


Redazione Stato

Rifiuti Foggia, intesa AMICA-AMIU, Taranto: rispettare il contratto ultima modifica: 2012-09-15T10:58:07+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This