Cronaca
Un investimento di oltre 2 milioni di euro che ha permesso di mettere in sicurezza un’area di svincolo ad alta densità di traffico

Aperto al traffico lo svincolo di Lucera, a livelli sfalsati, su SS17

La nuova opera, mediante la realizzazione dei livelli sfalsati, permette di ridurre la criticità per l’utenza stradale rappresentata dall’intersezione a raso


Di:

Bari. Anas ha aperto oggi al traffico lo svincolo a livelli sfalsati situato in corrispondenza dell’ingresso ovest del Comune di Lucera, in provincia di Foggia, in corrispondenza del km 323,200 della strada statale 17 “dell’Appennino Abruzzese ed Appulo Sannitico”, importante arteria di collegamento interregionale tra la Puglia ed il Molise. L’intervento, finanziato nell’ambito del Contratto di Programma 2013 Anas-Ministero delle Infrastrutture per un investimento complessivo di oltre 2 milioni di euro, ha consentito il completamento di un’opera rimasta a lungo incompiuta per il fallimento dell’originaria impresa appaltatrice, che aveva effettuato i lavori di allargamento della statale nel tratto compreso tra Foggia e Lucera. La nuova opera, mediante la realizzazione dei livelli sfalsati, permette di ridurre la criticità per l’utenza stradale rappresentata dall’intersezione a raso (così com’era prima dei lavori), mettendo in sicurezza un’intera area ad alta densità di traffico ed incrementando, così, notevolmente gli standard di sicurezza dell’intero tratto di statale. Il cavalcavia che compone lo svincolo è lungo 470 metri, con sezione pari a 10,50 metri. L’intervento, infine, ha previsto anche la realizzazione di un ramo di viabilità secondaria per una lunghezza complessiva di circa 520 metri, che, da oggi, permette, in totale sicurezza, la coesistenza del traffico dei frontisti con quello dei numerosi proprietari terreni presenti in zona.

Aperto al traffico lo svincolo di Lucera, a livelli sfalsati, su SS17 ultima modifica: 2015-10-15T13:48:44+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This