Manfredonia
Programmi Integrati di Riqualificazione delle Periferie, da un bando del 2006 della Giunta Regionale pugliese

Manfredonia, ‘C’era una volta il PIRP’, Lurdo: “Ma i lavori li avete conclusi?” (VIDEO – FOTO – II)

L'ex consigliere comunale di Manfredonia: "Sentiero della salute nell'ex Cava Gramazio? Un sentiero del pericolo"


Di:

VIDEO

Manfredonia. “L’OBIETTIVO del piano era il contrasto di situazioni di degrado. Possiamo dire di aver raggiunto il risultato? Qualcuno del resto sa cosa vuol dire PIRP?”. Sì: Programmi Integrati di Riqualificazione delle Periferie, da un bando del 2006 della Giunta Regionale pugliese. P.I.R.P. al quale la Giunta comunale di Manfredonia ha aderito con Delibera n.23 del 11.01.2007 adottando un apposito “piano di azione” per la partecipazione alla fase di elaborazione del PIRP “Manfredonia@ttiva-PIRP 2007″.

Sugli interventi programmati ritorna nuovamente Antonio Lurdo, tra i consiglieri comunali che nel 2007 avevano approvato il piano, con atto di Consiglio in seguito al vaglio della Procura (43 gli avvisi di garanzia in totale), con indagine poi archiviata (Calcolo volumetria massima assentita nella zona Pirp: “1 – vi è prova di calcoli differenti e, dunque, di risultati differenti, ma non vi è prova del mendacio“).

Oltre 55 i milioni relativi agli investimenti nell’ambito del Programma, tra privati, Iacp, Comune e Regione (fondi regionali 4.000.000; fondi pubblici 6.477.350; fondi privati totale €7.700.000,00 e interventi privati da realizzarsi con fondi dei Soggetti Privati €36.851.355,00). (IL PROGETTO).

Il 12.03.2007 la sottoscrizione dei protocolli d’intesa tra Comune di Manfredonia, ASL FG, IACP Foggia, Corpo Forestale, Consorzio CB5 e soggetti legittimi proprietari, per la realizzazione del piano. Tra gli impegni finanziari nell’ambito del PIRP: costruzione di alloggi per anziani e giovani coppie (mc 7.700) (da realizzarsi a cura dello IACP) e (a cura del Comune di Manfredonia) il “Risanamento e sistemazione esterna ex cava Gramazio e centro sportivo” – importo totale dei lavori: “€ 1.220.000,00” – ma anche il “Completamento aree a verde nel 1° P.di Z. con percorsi pedonali”, per un importo pari a € 328.088.00.

Con i fondi dei soggetti privati era stata prevista anche la “Messa in sicurezza area ex cava (demolizione ricostruzione del ponte in Via Cervaro-Vallecola San Lazzaro)” per un importo pari a € 1.100.000,00. Dopo che, il 06.12.2010, il costituito Consorzio Manfredonia@ttiva trasmise il progetto, adeguato alle prescrizioni regionali, l’AdB pugliese – in seguito alla riduzione tra l’altro dell’indice comprensoriale da 1 mc/mq a 0.90 mc/mq – espresse definitivo parere favorevole di conformità del PIRP, il 10.06.2011, al Piano di Assetto Idrogeologico.

“Ad oggi, metà ottobre 2015 – spiega a Stato Quotidiano Antonio Lurdo – restano i dubbi sulla qualità dei lavori realizzati. Gli interventi programmati erano attesi da anni. Ma francamente persistono i disagi”. “E’ stato completato il cosiddetto ‘Sentiero della Salute‘ nell’ex cava – continua Lurdo – solo che vorrei capire cosa ci sia di salutare in un percorso costituito essenzialmente da breccia, delimitato da pietre e colmo di arbusti. Ma chi verrà mai non dico a praticare sport ma anche solo a passeggiare in questa zona?”. Inoltre, “nella zona entrano clandestinamente per scaricare rifiuti di ogni tipo. Già ora questa zona è desolata ma con il tempo, fra sassi, arbusti e rifiuti, l’area rischia di divenire una discarica”.

“L’ostacolo principale alla realizzazione del programma che coinvolgeva la parte pubblica e la parte privata “, ha detto esattamente un anno fa (16.10.2014) l’allora vice-sindaco e assessore ai lavori pubblici prof. Matteo Palumbo – è stato costituito dal fatto che i privati non hanno ritenuto di sottoscrivere la convenzione, per le modifiche sopraggiunte e le mutate condizioni di mercato”. “Il racconto fatto dal sig. Lurdo (un anno fa,ndr) è relativo al progetto del 2007. L’intervento effettuato costituiva la prima parte del progetto sull’ex-cava: intervento minimo, ma importante, perché ha da una parte eliminato il degrado e la discarica abusiva, quale era diventata, dall’altra ha messo in sicurezza le pareti e ha creato un percorso pedonale che sarà, a breve, fruibile, non appena termineranno i lavori, realizzati al 95%, con l’installazione di panchine e qualche altro piccolo intervento”. “Sul ‘quanto realizzato’(come viene chiesto alla fine dell’articolo) – aveva detto 12 mesi fa l’ex vice – sindaco del Comune di Manfredonia – non c’è nulla da dire: è sotto gli occhi di tutti! Sul ‘quanto verrà fatto’ la risposta è stata data. In conclusione e per amor di verità è opportuno dire con chiarezza che essendo venuto meno il concorso dei privati l’idea di recupero e di valorizzazione di quel comparto è evaporata“.

“Quello che posso dire senza possibilità di essere smentito”, dice oggi il sig. Lurdo “è che se i lavori previsti hanno prodotto questo risultato non possiamo non essere rammaricati. Ripeto: se non ci saranno ulteriori interventi, in quest’area non ci verrà mai nessuno. Percorso della salute? Allo stato attuale il tracciato mette a rischio la salute. Guardate bene: vedete almeno un bambino impegnato a rincorrere un pallone?”.

SPECIALE ESCLUSIVA STATO – PIRP MANFREDONIA (ARCHIVIO)
COMITATO SPAZIO LIBERO ZONA F: NO ALLE IRREGOLARITA’, SI’ AL PIRP
Pirp, Campo: solo strumentalizzazioni, ne chiederò il conto
Pirp: irregolarità PA ma non idonee per sussistenza reati
Archiviazione Pirp Manfredonia, Pd: i fatti ci hanno dato ragione
Indagine Pirp Manfredonia, “Gip dispone archiviazione”
PIRP, lavori esterni ex Cava, ok progetto esecutivo
PIRP, sicurezza Cava, adeguamento alle prescrizioni
Pdl su indagine: Riccardi chiarisca in Consiglio e rassegni dimissioni
Pirp, Campo a Pdl: 4 chiacchiere in 20 di opposizione
Indagini PIRP, La Torre: “Superficie riportata è inferiore” (ATTI)
FOCUS PIRP: DALL’APPROVAZIONE ALLE PRIME AGGIUDICAZIONI PER I LAVORI

FOTOGALLERY (OTTOBRE 2015)

g.defilippo@statoquotidiano.it

Manfredonia, ‘C’era una volta il PIRP’, Lurdo: “Ma i lavori li avete conclusi?” (VIDEO – FOTO – II) ultima modifica: 2015-10-15T11:10:17+00:00 da Giuseppe de Filippo



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • gino5st

    chi ha fatto le opere?
    datevi una risposta


  • svolta

    W Manfredonia….. “la Terra dell’Anarchia”…..
    I lavori non sono finiti ma i soldi si….. questo è l’ennesimo pozzo di San Patrizio…. a meno che non viene iscritto nel registro delle opere incompiute e/o abbandonate….. poveri soldi pubblici…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This